Iam enim securis ad radicem arborum posita est.
(Mt 3, 10)

sabato 17 aprile 2021


La religione del vaccino

 


Per loro è un rito di iniziazione. La febbre fino a quaranta gradi, i dolori muscolari, la stanchezza, i brividi che si hanno nelle prime ventiquattro/quarantotto ore, poi scompaiono: ed è la rinascita, con la consapevolezza di essere entrati a far parte di un nuovo ordine. L’aver superato la prova del vaccino è il passaggio all’uomo nuovo, che si è messo sotto l’ala protettrice della scienza, al riparo dai pericoli e dalle malattie del mondo. I loro volti esprimono una rinnovata fiducia: in chi, d’ora in poi, li guiderà ad ogni loro passo. È la consegna del corpo, marchiato, sicuro, protetto, al nuovo padrone (da una lettrice).

Quella del “vaccino”, per molti, è una sorta di nuova religione, con il suo rito di incorporazione, i suoi sacerdoti, le sue promesse di salvezza e i suoi comandamenti: pochi, elementari e puramente esteriori, come nell’Islam. Molti dei suoi fedeli sono però rubati alla vera religione, come quelli convinti che, per essere cattolici, si debba obbedire incondizionatamente a qualsiasi esternazione del papa. Quei cattolici non muoveranno un passo senza che il papa dica loro come farlo; viceversa, non appena si sarà espresso in qualunque forma, su qualunque argomento, con qualunque esito, si precipiteranno a eseguire. Se, per esempio, affermasse in un’intervista che tutti i romani devono buttarsi nel Tevere, sarebbe un’ecatombe… se non fosse che la maggior parte di loro gli replicherebbe: «Ecché so’ scemo?».

In duemila anni, purtroppo, cattivi papi ce ne son sempre stati, alcuni anche pessimi. Chi si rendeva conto del problema non si poneva certo per questo automaticamente fuori della Chiesa; anche grandi Santi criticarono il papa del momento per i suoi comportamenti, eppure sono stati poi canonizzati. San Pier Damiani inveì con formidabile irruenza contro Benedetto IX, uno dei peggiori papi della storia; ma al peggio non c’è mai fine. Nel dire la verità non bisogna aver paura delle conseguenze: solo il giudizio divino va temuto. Chi non teme Dio finisce inevitabilmente col temere gli uomini. Chi invece riconosce il Suo assoluto primato Gli obbedisce senza riserve, sapendo che prima o poi sarà da Lui premiato e che quanti vorrebbero impaurirlo potrebbero esser travolti da un momento all’altro dalla rivelazione di abusi sessuali insabbiati.

Che succede, dunque, a prender per dogma di fede ciò che un papa afferma in un’intervista, cosa che non appartiene di certo al Magistero né impegna minimamente la coscienza? La prima volta, apparentemente, può pure andar bene: quanti chierici votatisi alla sodomia si son sentiti di colpo sollevati del peso che avevan giustamente sul cuore, quando udirono quelle cinque parole con cui fu raso al suolo ogni principio morale: «Chi sono io per giudicare?». Mai motto fu più devastante per chi persegue il bene e, al contempo, liberatorio per chi è sceso a patti col peccato: le checche del mondo intero, che fossero conservatrici o progressiste, tradizionaliste o moderniste, si ritrovarono insperatamente assolte e vieppiù affratellate, oltre che dal culto del fallo (nel senso di errore), anche da quello del nuovo profeta, rifondatore del cristianesimo.

Vai a pensare che, qualche anno dopo, il medesimo oracolo sentenzia che tutti devono farsi inoculare un intruglio preparato con cellule di feti umani abortiti e dagli effetti collaterali sconosciuti… o, per esser veritieri, sicuramente molto gravi, da quel che già si è ampiamente costatato. Provate a farlo notare a un chierico omofilo: sarà perfettamente inutile. Di fronte a qualunque avvertimento, l’unica risposta di cui sarà capace è la seguente: «L’ha detto il Papa». Il grande profeta, che gli ha sgravato la coscienza di un enorme macigno, non può assolutamente sbagliarsi, perché – come non ebbe tema di insinuare l’inossidabile Predicatore della Casa Pontificia – egli è più avanti di Gesù Cristo, nemmeno fosse un’ulteriore incarnazione del Verbo… Per i nostri papolatri, costui promulga nuovi articoli del Credo ogni volta che starnutisce.

Chi ha piegato la mente e la schiena al peccato più abominevole che si possa commettere, d’altra parte, ha dovuto rinunciare al raziocinio per giustificare la propria condotta; di conseguenza, non è soltanto esposto a terribili malattie sul piano fisico, ma pure seriamente compromesso su quello intellettuale. Può accadere, per esempio, che dei docenti di università pontificie, pur potendo sapere senza difficoltà che obbligare i dipendenti a un trattamento sanitario è del tutto illegale, accettino la “vaccinazione” senza colpo ferire con il pretesto che sono a contatto con il pubblico… quando la loro attività si svolge unicamente in linea, sia i corsi che gli esami. Ciò che fa più specie è che nessuno rilevi la lampante incongruenza né levi una pur flebile voce di protesta contro tale inaudito abuso di potere perpetrato per ordine del Misericordioso; anzi, per loro (fra i primi a ricevere la magica pozione) è un “privilegio”.

Anche in questo caso, ovviamente, la Provvidenza saprà trarre un bene dal male. Per quanto sia doloroso riconoscerlo per riguardo alle persone, si può tuttavia arguire che il Signore, esaurito il tempo della pazienza, si stia servendo dei Suoi stessi nemici per sbarazzarsi di una casta clericale che Lo disonora da decenni e non porta più alcun frutto. Le gravi patologie cui i vaccinati vanno incontro, d’altro canto, saranno per loro occasione di ravvedimento e di espiazione, così che possano salvarsi almeno l’anima, che è la cosa più importante; in tal modo il castigo tornerà altresì a loro beneficio, oltre che a vantaggio della Chiesa. Si può ragionevolmente prevedere che la falcidie sarà tale che i preti attualmente tenuti in disparte a causa della loro fedeltà a Cristo saran sommersi di lavoro; autentiche comunità cristiane rinasceranno allora intorno a ministri genuinamente cattolici e la Chiesa terrena, una volta liberata dalla cappa che la soffoca, rifiorirà rigogliosamente.

Il cedimento alla tentazione di porsi in una situazione irregolare per poter operare liberamente, senza le pastoie dell’attuale dittatura modernista, farebbe perdere ai sacerdoti fedeli l’opportunità di esser presenti all’appello nel momento in cui ce ne sarà bisogno. Perciò l’imperativo inderogabile resta invariato: resistere dentro la piaga purulenta fino all’eroismo dell’umanamente impossibile, con l’immancabile aiuto della grazia. Per il momento, continuiamo tutti a respingere il lavaggio del cervello portato avanti dal regime con la sua propaganda sfacciatamente menzognera. Per mantenere l’indipendenza di giudizio e sfuggire all’accecamento dell’intelletto, spegnete il televisore e ragionate con la vostra testa, sulla base della realtà oggettiva. Appellandovi al diritto, reagite a ordini tanto assurdi quanto illegittimi e disobbedite pacificamente sulla base del buon senso.

Di fronte a minacce che dovessero superare le vostre possibilità, poi, affidatevi alla potenza di Dio, che mai abbandona chi ripone in Lui la propria fiducia: «La salvezza dei giusti viene dal Signore; egli li protegge nel tempo della tribolazione. Il Signore li aiuterà e li libererà, li scamperà dai peccatori e li salverà, perché hanno sperato in lui» (Sal 36, 39-40). Si avvicina il giorno in cui il castello di carte innalzato da un potere apparentemente invincibile crollerà in un attimo per un semplice soffio: Fiant tamquam pulvis ante faciem venti, et Angelus Domini coarctans eos (Siano come polvere di fronte al vento e l’Angelo del Signore li incalzi; Sal 34, 5). Chi resterà in piedi prenderà allora il timone e riporterà la nave sulla giusta rotta. Prima di allora, non abbattiamoci per nessun motivo al mondo: «Chi è che vi nuocerà, se sarete zelanti nel bene? Ma se anche doveste soffrire per la giustizia, beati voi!» (1 Pt 3, 13-14). L’ha detto un papa.

N.B.: il 21 aprile prossimo (mercoledì della seconda settimana dopo l’Ottava di Pasqua) ricorre la festa del Patrocinio di San Giuseppe, istituita in seno all’Ordine carmelitano e poi estesa a tutta la Chiesa, nel 1847, dal beato Pio IX, lo stesso Papa che, l’8 dicembre 1870, Lo proclamerà Patrono della Chiesa universale. Quanti han già fatto la consacrazione il 20 marzo la rinnovino quel giorno e tutti elevino speciali preghiere a Lui per la pronta liberazione della Chiesa, dell’Italia e del mondo.

Non abbiate paura di loro e non turbatevi, ma adorate il Signore, Cristo, nei vostri cuori, pronti sempre a dar conto a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi, ma con mansuetudine e timore, avendo una buona coscienza, così che, nell’atto stesso in cui siete contraddetti, siano svergognati quelli che calunniano la vostra buona condotta in Cristo. È meglio infatti, se lo vuole la volontà di Dio, soffrire operando il bene che facendo il male, poiché anche Cristo è morto una sola volta per i peccati, giusto per gli ingiusti, per offrirvi a Dio, ucciso sì nella carne, ma reso vivo nello spirito (1 Pt 3, 14-18).

https://www.maurizioblondet.it/pronti-alla-morte-allora-si-vince/

https://www.confederazionetriarii.it/vaccini-contaminati-dallaborto-lifesitenews-replica-a-corrispondenza-romana/

https://www.aldomariavalli.it/2021/04/12/vaccini-aborti-giudizio-bioetico-e-mondo-pro-life/

https://www.aldomariavalli.it/2021/04/12/report-il-vaticano-ha-investito-in-un-fondo-altamente-speculativo-che-scommetteva-sullarrivo-di-una-catastrofe/amp/


41 commenti:

  1. Grazie padre Elia che come un canale tra il Signore e noi ci dona la forza per andare avanti!!!! Ho sempre tante sofferenze sul lavoro, lavorando con medici che gettando la loro vecchia maschera hanno scoperto il volto del maligno!! Per soldi solo per soldi, obbedienti a questa orribile dittatura!! Alcune colleghe hanno ceduto al vaccino, io e poche altre se passerà la lagge saremo sospese ma il Signore ha cura di noi la Divina Provvidenza ci aiuterà!! Più siamo combattute più sento Gesù che mi stringe a se, nn siamo sole!! Lei carissimo padre Elia con le sue parole mi sostiene ed io "vedo" in ciò un atto misericordioso di Gesù!! Grazie per la sua docilità nel lasciarsi "usare" dal Signore, quanto bene fa al mio cuore!!! Nei Sacri Cuori di Gesù Giuseppe e Maria l abbraccio, sempre presente nelle mie preghiere perché il Signore la renda Santo! Grazie F.R.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Triste, ma vero: molti medici agiscono solo per denaro.
      Più si inasprisce la prova, tuttavia, più il Signore stringe a Sé coloro che Lo amano davvero e sono pronti a soffrire per rimanergli fedeli. La Provvidenza non vi abbandonerà.

      Elimina
  2. Il predicatore a cui fa riferimento penso sia Raniero Cantalamessa. Personalmente lo considero un vero e proprio eretico .
    C'è da dire, però, che era in auge anche prima dello sciagurato avvento di Bergoglio.
    Questo deve fare riflettere...

    RispondiElimina
  3. Le menzogne, la malizia e la perfidia del "cardinale rosso" Carlo Maria Martini, magistralmente esposte dal professor Francesco Lamendola:
    http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/cultura-e-filosofia/la-contro-chiesa/10066-il-dialogo-fraudolento
    https://gloria.tv/post/fES2UYyTjxGB4jjfuZobVsGds

    RispondiElimina
  4. Carissimo, grazie.
    La prepotenza del male e la sua attuale sconvolgente progressione (motus in fine velocior) possono essere sedate solo dalla ragionevole fede nel Maestro e Signore.
    «In mezzo a tutti i tormenti che affliggono l’umanità e alla forza inquietante e distruttiva dello spirito malvagio, nella Chiesa si riuscirà sempre a riconoscere la forza silenziosa della bontà di Dio». B.XVI

    RispondiElimina
  5. La dr.ssa Dolores Cahill, https://www.researchgate.net/profile/Dolores-Cahill, giunge alle stesse conclusioni della dott.ssa Loretta Bolgan e di tanti altri:
    chi fa il vaccino covid morirà nei prossimi 2-3 anni se over 70 e nei prossimi 5-10 anni, dopo terribili sofferenze per malattie autoimmuni, se più giovane.
    La dott.ssa Bolgan ha spiegato in dettaglio i principali meccanismi del danno da vaccino, basta leggere.
    Il ministro Cartabia, il presidente Mattarella ed il primo ministro Draghi, insieme a tutti i principali politici, magistrati e giornalisti italiani, sono stati informati per iscritto dall'associazione Federazione Rinascimento Italia. Silenzio totale... si stanno rendendo colpevoli di genocidio. A questo punto, la storia li giudicherà. (Olivetanus)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Padre, se quelle conclusioni sono corrette, siccome sono tutti vaccinati, entro 10 anni ce li saremo tolti di torno!

      Elimina
  6. I nostri governati dimenticano volutamente di avere prestato solenne giuramento, a questa Costituzione e nella forma attuale, con la seguente formula : (Giuro di essere fedele alla Repubblica italiana, di OSSERVARNE LA COSTITUZIONE e le leggi e di adempiere con disciplina e onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della Patria e la salvaguardia delle LIBERE istituzioni), Art. 54 della Carta Costituzionale.
    Chiunque usurpa, non mantiene fede al giuramento dato è uno spergiuro, che attenta contro la Costituzione dello Stato(traditore). Se non ricordo male vale anche per tutti i cittadini e Militari (Gli ordini devono CONFORMEMENTE alle norme in vigore......).
    Nessun atifizio linguistico, ghiribizzo giuridico, ghirigoro autoritario può notificare arbitrariamente la Costituzione, Art. 13, LA LIBERTA' PERSONALE È INVIOLABILE. Altrimenti ogni cittadino potrà' far valere quell'Articolo della Costituzione sottinteso, che i Padri Costituendi pur non avendolo inserito nel testo resero manifesto "quando i pubblici poteri violino le LIBERTA' fondamentali ed i diritti garantiti dalla costituzione, la resistenza all'oppressione è diritto e dovere del cittadino.
    Basta con questa dittatura sanitaria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, il minimo che si possa dire è che sono traditori e spergiuri. Questo fatto rende del tutto legittima, anzi doverosa la resistenza con tutti i mezzi leciti.

      Elimina
  7. Padre Elia... una mia nipote invalida al 100% e che l'anno scorso ha avuto un meraviglioso bambino, è "stata vaccinata" nella convinzione che la sua salute precaria possa avere la peggio davanti al virus mortale🙄🙄🙄
    Posso sperare che le mie preghiere al Signore e alla Sua Santissima Madre, possano evitarle i danni prospettati per il futuro?... I suoi sono bergogliani doc, figuriamoci se non ubbidiscono al papa, senza porsi un minimo dubbio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preghiamo insieme per lei, perché il Signore le risparmi conseguenze troppo dannose. Come si chiama?

      Elimina
  8. Chiara... E il suo bambino Giordano... Anche lui da consacrare ai Sacri Cuori🙏🙏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben volentieri, con immensa fiducia nei Cuori di Gesù, Maria e Giuseppe.

      Elimina
  9. Padre Elia le chiedo una preghiera per mia madre che è affetta da demenza senile e si trova in un'altra regione in una Rsa, le faranno il Pfizer ha amministratore di sostegno e tutore. Si chiama Giovanna Maria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Porto senz'altro anche lei sull'altare e nella preghiera.

      Elimina
  10. L'altro giorno, leggendo l'epilogo del Vg di Marco (Mc 16,15-16.17-18) ho avuta un'intuizione. Spero con tutta me stessa che sia veritiera. Gesù Risorto appare ai discepoli riuniti; "manda" i Suoi in tutto il mondo a predicare il Vangelo e a battezzare chi crederà. E precisa quali segni faranno coloro che crederanno, fra i quali 《...poseranno le mani sopra i malati ed essi guariranno》. Voglio credere che i Santi Sacerdoti della Chiesa che abbiano lavate le loro vesti nel Sangue dell'Agnello alla fine di un'inevitabile quanto catartica purificazione, possano veramente guarire da ogni veleno i credenti ammalati perché hanno avuto inoculato il veleno del vaccino. Ho tanta pena per molti conoscenti e amici che si sono fidati ed hanno acconsentito all'inoculazione. Per parte mia da subito mi sono posta le domande giuste, e ho deciso che mai mi sottoporrò ad essa, costi quel costi. Molti fra familiari ed amici, mi deridono e mi compatiscono, mettendomi alla berlina. Ho ragione di credere in quelle prospettive, Padre Elia? La ringrazio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che sia una vera ispirazione; in queste ultime settimane viene spesso in mente anche a me.

      Elimina
    2. E' una promessa del Signore..." Voglio credere che i Santi Sacerdoti della Chiesa che abbiano lavate le loro vesti nel Sangue dell'Agnello alla fine di un'inevitabile quanto catartica purificazione, possano veramente guarire da ogni veleno i credenti ammalati perché hanno avuto inoculato il veleno del vaccino"...dobbiamo crederlo con la massima certezza. Possibile che ci fidiamo cosi tanto degli uomini e così poco di Dio.Può il Signore ingannarci?NOOO.I sacerdoti,quelli fedeli a Cristo e al Suo Vangelo,li ha Voluti per essere corredentori di salvezza.Nessuna salvezza ci potrebbe essere per noi senza i sacerdoti,solo essi possono far scendere il Signore sull'Altare della Messa. Se poi sono anche santi,certo don elia che potete" guarire da ogni veleno i credenti ammalati".La "vs Fede sposterà le montagne"...lo crede don Elia? Io lo credo perchè lo ha detto il Signore.

      Elimina
    3. Sì, lo credo fermamente.

      Elimina
  11. Caro Padre Elia,sentire parlare con questa intensità, fede(solo in Gesù Cristo) e speranza un prete di questi tempi è cosa rara o meglio forse qualcuno c'è ma solo perché il proclamare oggi è diventato facile per tutti specie per chi ha il dono della parola e fare seguire l'opera alle parole è cosa molto più rara se non inesistente. È come se tutti dovessero assolvere ad un lavoro nascondendo il vero pensiero e la vera morale. Quello che lei dice su preti che restano nascosti perché altrimenti perseguitati e discreditati, spero riescano a proclamare nei fatti la vera cristianità facendola trionfare dopo questo soffrire, il suo passaggio è altamente,in questo scritto,profetico nel riuscire a difendere il sacrificio di Cristo salito sulla croce per la nostra libertà e la nostra salvezza e mi piacerebbe avere un suo parere dopo aver letto lo scritto del link che allego, perché dopo tanto parlare dei vaccini e delle leicita'morali e scientifiche ecco che spuntano altri personaggi che parlano di fake news che siano derivati da cellule di feti abortiti. Grazie per ciò che fa e per il suo coraggio nella testimonianza. Le ho scritto anche una mail e spero che riesca presto a leggerla. Il Signore ti protegga Padre Elia e ti preservi da ogni male per donarti ad un mondo cattolico nuovo.
    Nico
    Il link è questo:https://www.osservatoriomalattierare.it/news/attualita/17271-bufalavirus-i-vaccini-anti-covid-19-non-contengono-feti-umani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'articolo indicato è l'ennesimo esempio di mistificazione scientifica. Anzitutto l'autrice non distingue tra i vaccini propriamente detti e i prodotti di terapia genica; poi tace sulla mancata sperimentazione e dà ad intendere che esistano al mondo solo due linee cellulari. Non una parola sulle gravi reazioni avverse né sul motivo per cui l'Astrazeneca, obbligata a ritirare il suo vaccino, lo abbia poi rimesso in commercio con un altro nome.
      La tesi contraria, inoltre, è indebitamente deformata: essa non afferma che nei vaccini ci siano cellule fetali umane, bensì tracce di DNA dei feti usati nel processo produttivo. A rivelarlo non sono affatto "sedicenti biologi improvvisati", ma scienziati di altissimo livello. Si omette anche il fatto che le linee cellulari non sono di per sé "immortali", ma lo diventano se danno luogo a cellule cancerose.
      Per quanto riguarda il commercio di feti, che l'autrice nega recisamente, rimando a questo articolo (attenzione alle immagini scioccanti):

      https://www.databaseitalia.it/trump-il-papa-e-il-traffico-di-bambini-per-lindustria-farmaceutica-storia-di-un-massacro/

      Elimina
    2. Grazie Padre Elia, terrò conto e spero tanto che tu possa rispondere alla mia mail. Il Signore ti benedica.
      Nico

      Elimina
  12. Pensierini della sera…e del mattino:

    Anonimo ha detto...
    La cronaca mainstream descrive il Covid come una terribile minaccia per la salute.
    I Governi e la Chiesa l’affrontano secondo i dettami della scienza.
    Tre sono le opzioni da prendere in considerazione, semplici e intuitive, di cui due in buonafede:
    1) - i governi e la chiesa hanno reagito come si deve;
    2) - i governi e la chiesa hanno esagerato e sbagliato;
    in pratica avrebbero reagito in preda al panico, assecondando suggeritori catastrofisti che hanno suggerito le misure adottate.
    3) - la terza implica invece che ci sia della malafede: i governi e la chiesa stanno mentendo e hanno altre ragioni per farlo: il panico è diffuso artatamente, rilanciato attraverso un martellante coro massmediatico, mirante a indottrinare, condizionare e minacciare.
    La questione del “great reset” pianificato dall’agenda 2030 è interessante: avere l’intenzione, da parte di potenti burattinai, di condurre il mondo intero nel porto del loro progetto non basta per dire che lo scenario si concretizzerà.
    Ha bisogno di “aiutini”.
    Questo virus ne ha tutti i connotati, per cui la sua pericolosità come malattia è infinitamente inferiore alla propedeutica al reset.
    Una cordigliera di denaro, potere e coercizione alimenta questo cancro che ha contagiato buona parte delle realtà istituzionali, comprese quelle religiose, cattolici inclusi.
    Persino la mitica democrazia è spazzata via imbrogliando qua e là le elezioni e attivando, promuovendo, rilanciando o sopendo e oscurando con grande tempismo le eventuali proteste di chi le inscena.
    Siamo in presenza di un inedito storico: il “colpo di globo”, un colpo di stato globale.
    Se qualcuno sente puzza di anticristo e falso profeta è difficile dargli torto.
    La scienza ha prestato argomenti, lasciando poi ai manipolatori di professione il compito di farne pseudoscienza e fantareligione, gonfiando i numeri o creando parametri e test necessari per dichiarare indispensabili le contromisure, facendone legge in barba alle costituzioni e alla normale giurisprudenza, diritto canonico e dottrina.
    I vaccini sono un ulteriore tassello sulla via del reset: è ingenuo scandalizzarsi per i profitti che ne derivano, o sui soldi che fanno circolare, poiché il busillis è ben altro.
    18 aprile 2021 18:20


    Anonimo ha detto...
    J.R.R. Tolkien, da "Lo Hobbit": "Saruman ritiene che soltanto un grande potere
    riesca a tenere il male sotto scacco.
    Ma non è ciò che ho scoperto io.
    Ho scoperto che sono le piccole cose…
    le azioni quotidiane della gente comune
    che tengono a bada l’oscurità (....)."


    La tirannia instauratasi non è costruita sulla forza. Non c'è stato nessun golpe militare, non è capeggiata da nessun leader carismatico e belligerante. Oggi la vera dittatura è quella del "comportamento". Un metodo di governo mellifluo, subdolo, che fa dell'autocontrollo e della minaccia la sua possanza. È questa la novità, è questo il suo perverso marchio di fabbrica. In questo contesto la condotta è perciò fondamentale. Ignorare, il più possibile, i dettami dell'autorità, i suoi metodi di rieducazione comportamentale, le sue astruse norme pseudoscientifiche, la sua vergognosa propaganda, diviene essenziale. Tutto ciò rappresenta l'embrione del cambiamento, la speranza di poter sovvertire il corso, che sembra segnato, degli eventi. La ribellione parte oggi, quindi, dai piccoli gesti, in apparenza insignificanti. La vera rivoluzione, il vero atto di ribellione che ci fa uscire dal gregge, sta proprio in questo. I "comportamenti" hanno più forza di quanto crediamo. Sono bussola, sono stella polare. Infondono, nella loro apparente semplicità, in noi stessi e nel prossimo il coraggio per affrontare le sfide quotidiane. Per camminare, a testa alta, tra le rovine del mondo moderno.
    19 aprile 2021 09:21

    RispondiElimina
  13. Ho letto su Vatican news che il mio amato papà Benedetto XVI gli è stato fatto il vaccino. Spero nn sia vera la notizia e se è vera credo che papa Benedetto sia un martire di questa dittatura sanitaria!!! È possibile che non solo lui ma altri siano martiri di questo vaccino? Credo anche che come s. Antonio che con un Segno di Croce abbia vanificato il veleno nella minestra....così pure questi poveri martiri!! E Dio nn voglia che ci obbligheranno con ricatti o con la forza a farceli!!! Grazie padre Elia per tutto ciò che fa, Maria Santissima le sia sempre accanto per condurla, per ottenergli continuamente lo Spirito Santo Luce e Forza per guidare noi povere anime assetate di Gesù!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente, non mi fido più dell'informazione ufficiale. Se però Benedetto XVI è stato davvero vaccinato, la sua fede può preservarlo dai danni.

      Elimina
  14. Una bella lettera https://gloria.tv/post/H4SBR8DDeARs2ikunUjUfc6sx, una testimoinianza coraggiosa e nobile...

    RispondiElimina
  15. Confederazione Triarii
    CAVIE DI STATO, COME DIFENDERSI.
    La parola agli Avvocati in prima linea FRANCESCO FONTANA, ALESSANDRO FUSILLO, LUCA DI FAZIO.

    https://www.youtube.com/watch?v=c97oSRtqZkU
    Programmato per il giorno 20 apr 2021 ore 21,15

    Mi permetto di segnalare questo programma a tutti coloro che volessero ancora delucidazioni o formulare domande in diretta streaming tramite chat.
    Ave Maria !

    RispondiElimina
  16. Voglio sapere di più sul vaccino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può leggere questi miei contributi:

      https://lascuredielia.blogspot.com/p/vaccinazione-si-o-no-una-parola.html

      https://lascuredielia.blogspot.com/p/il-vaccino-e-i-moderni-farisei.html

      Elimina
  17. Grazie don Elia per la forza e la serenità che ci dona . Preghi per i padri di famiglia come me che saranno soggetti a pressioni nel posto di lavoro . Conosce il blog " opportune / importune ? È da tempo che non pubblica più .Dio la benedica !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi raccomando tutti a san Giuseppe e al Suo potentissimo patrocinio.
      Conosco quel blog, ma non so perché non pubblica più.

      Elimina
  18. Io non credo che tutti gli "alti" personaggi che pubblicamente si fanno vaccinare, per dare l'esempio, si vaccinino realmente. E non certo per questioni etiche ma bensì perchè sanno realmente quali conseguenze avranno questi c.d. vaccini. Basta solo sentire l'ex A.D. della Pfizer il quale da diversi mesi invita ripetutamente a non farsi inoculare questa sostanza pericolosa. I signori sanno bene, papa compreso.

    RispondiElimina
  19. Perché date per scontato che Benedetto XVI sia stato obbligato a vaccinarsi, non potrebbe essere che, purtroppo, l'abbia scelto?
    Don Elia, vorrei chiederle se lei, quando celebra la Messa in NO, recita il "nuovo" Pater, il Confiteor politicamente corretto e il Gloria rimaneggiato in obbedienza oppure no.
    La ringrazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi capita praticamente più di dover celebrare secondo il Novus Ordo. Nei rarissimi casi in cui mi è stato richiesto, ho usato la versione precedente del Messale con la vecchia traduzione.

      Elimina
  20. Buongiorno Don Elia, le giro questo articolo postato sul sito di Aldo Maria Valli. Immagino lo abbia già letto :
    https://www.aldomariavalli.it/2021/04/20/i-vaccini-la-loro-efficacia-i-legami-con-laborto/

    RispondiElimina
  21. http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/cultura-e-filosofia/chiesa-cattolica/10078-dichiarazione-di-mons-c-m-vigano : il cosidetto "Santo Padre" indice simili manifestazioni? Mamma mia, che schifo, è piu facile che il cavallo di Caligola fosse un vero senatore ( così deciso da Caligola, che aveva in odio il Senato romano) piuttosto che Bergoglio sia un vero papa cattolico ( la mafia di San Gallo lo ha imposto, cacciando Ratzinger: lo hanno confessato due cardinali massoni prima di morire, Daneels e Tauran).

    RispondiElimina
  22. Caro padre Elia,
    intanto regna la confusione anche tra le voci che parlano di tentativo fallito d'imposizione della Tirannide massonica globale (lo avrebbe detto anche Putin, recentemente), e notizie che sembrano suggerire il contrario, come il pugno duro della merkel in Germania (sospensione del federalismo, carcere per i dissidenti, violazione legalizzata del domicilio dei cittadini, da parte della polizia, senza bisogno di un mandato...).

    E anche qui, i criminali al governo, sembrano voler continuare la pantomima pseudo emergenziale e inasprire le restrizioni vessatorie persino in piena estate...

    Non ultimo, mi ha messo tristezza e inquietudine il rifiuto, da parte dei vertici della Polizia di Stato, di far pregare l'inno a san Michele Arcangelo durante le celebrazioni delle nostre forze dell'ordine da Lui Patrocinate: questo vergognoso schiaffo al grande arcangelo, probabilmente dimostrante l'infiltrazione massonica al vertice delle nostre forze dell'ordine, mi rende preoccupato che, sul piano spirituale, i poliziotti diventeranno più inclini alla vessazione iniqua del popolo.

    Noi meritiamo questo Castigo... In attesa che, una volta vuotato il Calice, il Signore giusto lo metta in mano ai nostri torturatori!


    ... vorrei solo sapere se davvero siamo alla fine di questo Castigo presente, o se sarebbe una vana illusione...

    Per me è meglio una morte veloce di una prolungata tortura... Se mi è dato scegliere, perlomeno...


    Cerco di nascondere il mio stato d'animo ai miei figli, grazie a Dio troppo piccoli per essere consapevoli della situazione...

    Ma sono al punto che quando ho sentito parlare di Guerra Mondiale imminente... Ho provato istintivamente un senso di grande sollievo!

    Preferisco un grande orrore veloce e passeggero, purché siamo tutti in grazia di Dio, al languire sotto le scarpe dei perfidissimi rotschild e i loro kapò traditori della madrepatria!


    Preghi per noi.

    Venga presto il Regno di Resurrezione e di Pace di Dio, per Maria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Giovanni, che il tentativo dei globalisti sia fallito non significa che la fine della prova sia imminente: finché possono, gli speculatori spingono, manovrando i burattini della politica, per ottenere il massimo profitto possibile.
      Ho cercato di verificare l'attendibilità delle notizie sul giro di vite in Germania, ma finora non ho avuto risposta; per il momento, perciò, sospendo il giudizio, dato che potrebbero essere "fake news" miranti a provocare scoraggiamento e rassegnazione.
      Le forze dell'ordine, insieme agli operatori sanitari, sono le più esposte al ricatto. Preghiamo intensamente san Michele Arcangelo perché vi protegga, nonostante la sospensione del suo inno, che evidentemente dava molto fastidio ai satanisti.
      In conclusione, non è da escludere che una guerra su vasta scala rimetta tutto in gioco.

      Elimina
  23. Riflessione di un avvocato romano in tema di vaccini da un punto di vista cattolico :
    "Ciò che fa inorridire gli animalisti, dovrebbe a maggior ragione far inorridire gli uomini."
    https://www.marcotosatti.com/2021/04/26/covid-sullevidenza-dellimmoralita-dei-vaccini-per-luomo-medio/

    RispondiElimina