Iam enim securis ad radicem arborum posita est.
(Mt 3, 10)

sabato 6 febbraio 2021

 

Sta per arrivare il colpo di grazia?

 

 

Et gloriati sunt qui oderunt te in medio sollemnitatis tuae (Sal 73, 4 Vulg.).

C’era da aspettarselo. Quei signori dicono sempre il contrario di ciò che pensano; le loro affermazioni vanno quindi interpretate in senso opposto. L’uomo di ghiaccio ossessionato dalla paura di sbagliare, pochi mesi orsono, aveva dichiarato di non essere disponibile a guidare un governo. Qualche giorno fa, invece, al termine della solita pantomima inscenata secondo un copione già scritto, il liquidatore dell’industria pubblica italiana, già membro della famigerata banca Goldman Sachs, ha accettato l’incarico di formare l’ennesimo esecutivo tecnico. Nel 1992, del resto, il giovane affarista d’assalto fu invitato sul panfilo reale “Britannia” con il fior fiore della finanza internazionale e – vedi i casi della vita – con un attore comico che passava per castigatore di pubblici imbrogli. Era l’anno della speculazione sulla lira ad opera di George Soros e del colpo di Stato giudiziario che spazzò via una classe politica di statisti preparati, benché corrotti, per sostituirla con un’altra spuntata dal nulla. Nel 2011 sarà rimosso anche il capo del nuovo centro-destra, rivelatosi troppo indisciplinato, ma questa volta con il pretesto finanziario dello spread, in una manovra che coinvolse proprio Mario Draghi, iniziato di ben altro rango rispetto alla nullità che lo ha preceduto.

Dato che, di solito, gli illuminati preferiscono lavorare dietro le quinte, lasciando l’amministrazione della cosa pubblica ai pupazzi “democraticamente” eletti, il fatto che scenda in campo un pezzo così grosso fa pensare. A quanto pare, l’oligarchia ha una maledetta fretta di portare a compimento i suoi perversi disegni, come se presagisse un pericolo imminente. Malgrado la sistematica manipolazione delle masse ad opera dei mezzi di comunicazione, infatti, non si può escludere che la gente, prima o poi, si svegli dal torpore indotto e si renda conto del colossale inganno della “pandemia” perpetrato da tutte le istituzioni, nazionali e internazionali, con una unanimità che ha del miracoloso. C’è da temere che quanto rilevato da sparute voci inascoltate sia preso sul serio da un numero più ampio: che cioè l’attuale Parlamento, scelto con una legge elettorale dichiarata incostituzionale, è privo di mandato e che, di conseguenza, è invalida l’elezione del Presidente della Repubblica, come pure sono illegittimi i governi formatisi su mandato di quest’ultimo; nemmeno i membri della Corte Costituzionale da lui nominati hanno alcuna autorità.

La grossa bolla di sapone, dunque, potrebbe scoppiare da un momento all’altro, se qualcuno, dotato di sufficiente potere politico o mediatico, decidesse di sollevare la questione. Questa simulazione di Stato non può comunque durare molto a lungo, ma finirà inevitabilmente con l’implodere. L’unica chance che rimane ai truffatori riposa sulla possibilità di tenere in piedi, finché non ottengano il completo dominio di tutto, il palcoscenico di cartapesta su cui si muovono e che regge solo grazie al controllo dell’informazione, il quale sta però sfuggendo loro di mano: sono sempre più numerose le persone che reagiscono al lavaggio del cervello e si collegano per condividere opinioni e notizie, nonostante la censura messa in atto dai proprietari delle reti sociali. Lo spauracchio della malattia conserva ancora la sua efficacia, ma i morsi della fame saran presto più forti di qualunque argomento usato per mantenere la sottomissione. Che si stia dunque verificando un risveglio delle coscienze? Anche tanti non credenti, applicando la retta ragione, giungono a conclusioni analoghe a quelle degli autentici cattolici, disintossicatisi per grazia dalle mistificazioni del postconcilio.

Se gli italiani, imbattibili per acutezza d’ingegno e senso critico, si son fatti abbindolare in modo così banale, è perché hanno subìto per decenni un processo di deformazione mentale che capovolge la visione della realtà: ciò che è manifestamente cattivo e dannoso appare buono e desiderabile, mentre quel che è davvero utile viene inesorabilmente respinto come la cosa più detestabile. Per ottenere tal risultato (almeno da noi, dove la Chiesa Cattolica ha avuto una forte funzione educativa e culturale) non ci si è limitati a un massiccio utilizzo della finestra di Overton, ma ci si è altresì avvalsi dei deleteri effetti di una propaganda chiesastica che ha fatto sistematicamente leva sulla sfera emotiva piuttosto che sull’intelletto e sulla volontà. Il risultato è che, quando una volontà dominata dal sentimentalismo decide a priori, sotto l’effetto di uno stato d’animo artificiale, che un fatto è vero o un fenomeno è buono, anche i dati negativi vengono interpretati in senso favorevole, perché l’intelletto vede in chiave positiva anche ciò che dovrebbe chiaramente metterlo in allarme o almeno suscitare qualche dubbio. È così che, oggi, tanti cattolici considerano un “sacramento” di salvezza un farmaco sperimentale che ha già ampiamente dimostrato tutta la sua pericolosità e, nel migliore dei casi, non serve a nulla, se non a riempire ulteriormente le casse di chi lo produce.

Ciò che più stupisce, di primo acchito, è che buona parte del mondo tradizionalista, che ha finora aspramente contestato sia la Chiesa gerarchica che il sistema liberale, si sia di colpo allineato alla narrazione ufficiale e sottomesso alla dittatura sanitaria. Il fatto più scandaloso è che un noto sito di informazione abbia avuto l’impudenza di interpellare un esponente dell’Istituto Giovanni Paolo II, rifondato tre anni fa dopo la soppressione di quello creato e diretto dal compianto cardinal Caffarra, che alla notizia morì di crepacuore; l’omonimia suggerisce una continuità puramente apparente, dato che l’indirizzo dottrinale è completamente cambiato. Il contributo a favore della vaccinazione fornito dal teologo del nuovo corso ha un carattere così sfacciatamente sofistico da essere offensivo nei confronti di chiunque abbia una coscienza retta. Come osservato da monsignor Schneider, bastano il sensus fidei e il sensus communis per smascherare inconsistenti pseudoargomenti il cui vuoto formalismo intellettuale non regge all’evidenza dei fatti; ma, in presenza di un “magistero liquido”, la Chiesa discente (che evidentemente ne sa più di quella docente) declassa come incompetente un vescovo fino a ieri considerato un faro nella notte.

Certi modernisti e “tradizionalisti” si ritrovano così sulla stessa barca, probabilmente perché sono anche sullo stesso libro-paga (che è poi ancora quello dei politici, che appartengano alla maggioranza o alla finta opposizione). Oltre alla convergenza nelle scelte pratiche, c’è un’altra somiglianza che si impone all’attenzione: il modo disonesto di sfruttare le proprie competenze, il quale denuncia una radicale estraneità al Signore. La conoscenza, priva dell’amore alimentato dall’amicizia con Dio, diventa una clava con cui colpire chi la pensa diversamente e uno strumento per manipolare le menti ignare, anziché un aiuto per il progresso di tutti. Si tratta però di conoscenze presentate in maniera artificiosa, in funzione dello scopo che si vuole raggiungere, piuttosto che condivise con semplicità e rettitudine, a reale beneficio degli altri; è un metodo tipicamente massonico, che nasconde i veri intendimenti di chi si presenta come portatore di verità superiori che dovrebbero liberare gli uomini, ma li asserviscono facendo leva sulla vanità e sull’orgoglio.

«Coloro che ti odiano si son vantati nel bel mezzo del tuo santuario» (Sal 73, 4): sì, Dio ha permesso ai nemici di penetrare fin nel cuore della Sua casa, ma lo ha fatto per illuderli di esser prossimi alla vittoria e per prenderli in trappola con i loro complici ecclesiastici. Nella crociata di preghiera a san Giuseppe gli chiederemo di intercedere presso il Signore perché, sventando le manovre avversarie, affretti il trionfo del Cuore Immacolato di Maria. Singoli e gruppi potranno liberamente partecipare secondo modalità differenziate, di cui – senza voler per questo scoraggiare altre iniziative – indico di seguito alcuni esempi. Il passo principale e più immediato, tuttavia, è la consacrazione al Santo, sul cui significato teologico e spirituale mi soffermerò nel prossimo articolo. La data più propizia è quella della sua solennità, il 19 marzo. Ci prepareremo quindi con un itinerario di trentatré giorni che richiederà, nell’arco di ogni giornata, un impegno di meditazione di venti o trenta minuti sulla base dei contenuti che, di volta in volta, indicherò in un apposito sito. L’intenzione comune deve essere semplice, chiara, univoca e ben mirata: il crollo della tirannia occulta che ci opprime nello Stato e nella Chiesa, in vista dell’avvento del regno di Maria.

 

PROPOSTE PER LA CROCIATA DI PREGHIERA A SAN GIUSEPPE (a scelta)

1) Consacrazione a san Giuseppe (da effettuare venerdì 19 marzo 2021, al termine del percorso di preparazione che inizierà lunedì 15 febbraio 2021): richiesta a tutti

2) Recita quotidiana del Sacro Manto (per trenta giorni o per un anno intero, in una delle diverse edizioni): per chi ne ha tempo e modo

3) Recita quotidiana o settimanale (ogni mercoledì) delle Litanie di san Giuseppe e di una coroncina in Suo onore (per chi non può fare il Sacro Manto, che le comprende): impegno di base

4) Recita quotidiana della formula A te, o beato Giuseppe (composta da Leone XIII): partecipazione minima

5) Lettura e meditazione di uno scritto agiografico su san Giuseppe o sulla devozione a Lui (al fine di incrementarne e motivarne il culto): raccomandata a tutti

6) Impegno di carità che aiuti a imitare le virtù di san Giuseppe e attiri le persone a Dio per mezzo di Lui (direttamente o indirettamente): consigliato a tutti

7) Fioretto settimanale (da offrire a san Giuseppe secondo l’intenzione comune): impegno generale

Sono graditi ulteriori suggerimenti per mezzo dei commenti o della posta elettronica: parrocchiavirtuale.slmgm@gmail.com


https://crociatasangiuseppe.blogspot.com/


44 commenti:

  1. Aderisco in toto e che Dio la benedica per queste iniziative.
    Le chiedo l'indirizzo del sito dove intende pubblicare, è il blog chiesa e post concilio?
    Grazie e siano lodati Gesù e Maria SS.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, sto per crearne uno apposito. A Dio piacendo, darò indicazioni a breve.

      Elimina
  2. Grazie di tutto don Elia, la sua voce ci dà coraggio. Un dettaglio: usare gmail... non ha un'alternativa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco l'allusione. Vedrò appena posso di aprire una nuova casella. Grazie!

      Elimina
  3. O.T. Primo venerdì del mese, vado a Messa nel mio paese : Soresina (Cremona). Alla Comunione il parroco mi dice che non posso usare un fazzoletto per ricevere la Particola, la devo ricevere in mano, tassativamente, in bocca non se ne parla, il vescovo (Napolioni) l'ha vietato... Poiché protesto mi risponde che posso sempre fare a meno di comunicarmi! Che bello vero? La Chiesa dell'accoglienza! Avanti così bergoglio, ci stai riuscendo a sfasciare tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, sono proprio loro che parlano tanto di misericordia, accoglienza, inclusione ecc. ecc. ecc.!

      Elimina
  4. Grazie Padre, ci impegneremo con la preghiera e la penitenza. Le chiedo se, nel VO, la Quaresima inizia come nel calendario moderno. Grazie

    RispondiElimina
  5. Grazie di cuore per tutta la Luce che il Signore ci dona attraverso di lei!!!! Uniti nella Crociata di S. Giuseppe

    RispondiElimina
  6. Bellissima iniziativa a cui aderiro'. S Giuseppe è sempre stato il mio santo preferito a cui spesso mi rivolgo specie dopo il rosario con la preghiera "a te o beato Giuseppe ". Però credo che farò la coroncina perché il manto l'ho già fatto 2 volte un po' di tempo fa e mi fa un po' fatica. A proposito dei fioretti quali si possono fare mi scuso ma non mi viene in mente niente. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno può scegliere la modalità di partecipazione che preferisce. Come fioretto va bene qualsiasi piccola rinuncia fatta per amore di Dio e offerta in onore di san Giuseppe. Chi ha fatto la consacrazione alla Madonna secondo l'insegnamento del Montfort ha già consegnato a Lei, in anticipo, tutti gli atti di offerta perché ne disponga come vuole, ma sono certo che la Maria non avrà alcuna difficoltà a stornare allo Sposo quelli che faremo per Lui.

      Elimina
  7. Grazie di cuore ❤️❤️❤️

    RispondiElimina
  8. Tutto vero quello che il caro don Elia denuncia. Ma anche in lui c'è un omissis imperdonabile che, purtroppo, ci ha da sempre abituati, per certi aspetti vile se non ipocrita. Perché la verità caro don Elia non va' mai detta a metà.
    Così come è vero che sempre più i governi delle nazioni sono illegittimi come quello della nostra amata Repubblica italiana, o il caso più recente della frode elettorale avvenuta in America perpetrata dalle malvage elite mondialiste del NWO, per certi aspetti non dissimile da quelli delle peggiori dittature, il caro don Elia nelle sue pur autorevoli dissertazioni, finisce sempre per omettere quella frode e tradimento perpetrati a danno della chiesa di Cristo da parte della massoneria ecclesiastica che ha portato al soglio di Pietro il falso papa Bergoglio e che, di fatto, da quel ormai lontano 13 marzo 2013, ha determinato uno scisma nella chiesa cattolica, ancorché dai benpensanti non riconosciuto o sottaciuto.
    Perché rimprovero questa grave omissione al caro don Elia?
    Perché il suo omissis è di una gravità assoluta non denunciare che Il falso conclave che ha invalidamente eletto Bergoglio, pilotato dalla cosiddetta mafia di san Gallo (anche qui, dovrebbe far riflettere: un "gallo" che dopo duemila anni torna a cantare un tradimento stavolta ai danni della Sposa di Cristo), di fatto ha intronizzato il falso profeta di apocalisse, ovvero "il lupo travestito da agnello", ovvero il papa della chiesa dell'anticristo. Non so se rendo!
    D'altra parte le profezie l'avevano ampiamente rivelato. Ma le profezie quando non condivise o boicottate sono solo che vaneggiamenti o esternazioni di bigotti.
    Ebbene, ne voglio riportare solo alcune che invece, per l'autorevole provenienza che ne è stata la sacra fonte, in modo particolare dopo quello che è accaduto in questi ultimi otto anni, dovrebbero essere inconfutabili se vi sia l'onesta intellettuale di non continuare ad essere sordi o ciechi alla guida di altri ciechi. "Lo sai Gabriele? È Satana che si è introdotto nel seno della Chiesa e, in poco tempo verrà a governare una falsa chiesa.
    Dio mio! Una specie di Anticristo!
    Quando ha profetizzato questo?
    Deve essere stato intorno al 1960....".
    - intervista rilasciata nel 2011 da Padre G. Amorth al giornalista J. Maria Zavala da divulgarsi dopo la morte del famoso esorcista -.
    Da un discorso del beato F. SHEEN del 1950
    «Stiamo vivendo i tempi dell'Apocalisse ‒ gli ultimi giorni della
    nostra epoca... Le due grandi forze: il Corpo Mistico di Cristo e il
    corpo mistico dell'Anticristo stanno cominciando ad elaborare le
    linee di battaglia per la fine».
    Ed aggiunse anche:
    «Ci sarà una chiesa contraffatta. La Chiesa di Cristo è una, ma il
    Falso Profeta ne creerà un'altra. Questa falsa chiesa sarà mondana,
    ecumenica e globale ‒ una federazione di culti. Le religioni formeranno un certo tipo di associazione planetaria. Un parlamento mondiale di tutte le confessioni, che verrà privato di
    qualsiasi sacralità, diventando l'emblema del corpo mistico
    dell'Anticristo. La Chiesa sulla Terra avrà il suo Giuda Iscariota e
    sarà appunto il Falso Profeta. Satana lo recluterà tra i nostri
    vescovi.»
    Dovrebbe infine, con altresi'onesta' intellettuale, riconoscere pure le invalide dimissioni di papa BXVI e gridare a gran voce, costi quel che costi, che Lui è il vero papa e che lo è sempre stato.
    Perché non resti adombrata la luce della Verità e si abbia il coraggio di gridare "Viva il Papa della chiesa catto Benedetto XVI" e lasciare pure che la controchiesa abbia in Francesco il suo papa, il suo pifferaio magico. Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono temi che ho già ampiamente trattato, pur riconoscendo di non avere l'autorità di definire la questione. Ho perfino usato l'espressione del Venerabile Fulton Sheen:

      https://lascuredielia.blogspot.com/2016/01/il-corpomistico-dellanticristo-lo.html

      Elimina
    2. Messaggio a Don Stefano Gobbi del 7 agosto 1976.
      Primo sabato del mese.

      Solo col Papa.
      «Oggi da ogni parte del mondo giunge gradito al mio Cuore Immacolato l'omaggio dei
      Sacerdoti a Me consacrati, di voi figli della mia materna predilezione.
      Lasciatevi condurre da Me e non sentirete il peso delle vostre difficoltà quotidiane.
      Vi voglio fra le mie braccia, tutti abbandonati al mio Cuore Immacolato, perché così potete
      camminare verso la meta che ho fissato per ciascuno di voi.
      Vi ho già indicato quale è questa meta: fare di voi dei Sacerdoti secondo il Cuore di Gesù.
      Dovete veramente essere Gesù oggi, per gli uomini del vostro tempo.
      Gesù che parla; e direte solo la Verità. La Verità contenuta nel Vangelo e garantita dal
      Magistero della Chiesa.
      Oggi, mentre l'oscurità scende sopra ogni cosa e l'errore sempre più si diffonde nella Chiesa,
      voi dovete orientare tutti alla fonte da cui Gesù fa sgorgare le sue parole di verità: il Vangelo
      affidato alla Chiesa gerarchica, cioè al Papa e ai Vescovi uniti con lui.
      Non ai singoli Sacerdoti, non ai singoli Vescovi; ma solo ai Sacerdoti e ai Vescovi uniti con il
      Papa.
      Oggi tanto ferisce e addolora il mio Cuore di Madre della Chiesa lo scandalo anche di Vescovi
      che non ubbidiscono al Vicario di mio Figlio e trascinano un grande numero di miei poveri figli
      sulla strada dell'errore.
      Per questo oggi voi dovete con la vostra parola proclamare a tutti che Gesù solo Pietro ha
      costituito quale fondamento della sua Chiesa e custode infallibile della Verità.
      Oggi chi non è col Papa non riuscirà più a restare nella Verità.
      Le seduzioni del Maligno sono diventate così insidiose e pericolose che riescono a ingannare
      chiunque.
      Vi possono cadere anche i buoni.
      Vi possono cadere anche i maestri e i sapienti.
      Vi possono cadere i Sacerdoti e anche i Vescovi. Non cadranno mai quelli che sono sempre col
      Papa.
      Ecco perché Io voglio fare di voi una schiera ordinata e attenta, ubbidiente e docile persino ai
      desideri di questo mio primo figlio prediletto, del Vicario del mio Gesù.
      Gesù che opera: dovete soprattutto rivivere Gesù nella vostra vita ed essere Vangelo vissuto.
      Per questo vi rendo sempre più poveri, sempre più umili, sempre più puri, sempre più piccoli.
      Non temete di affidarvi completamente a Me. Sono la Mamma sua e vostra e altro non so fare
      verso di voi che aiutarvi a nascere e a crescere come altri piccoli Gesù per la salvezza di tutti
      i miei figli.
      Quando questa schiera di Sacerdoti sarà pronta, allora sarà il momento in cui schiaccerò la
      testa al mio Avversario e il mondo rinnovato godrà la gioia del trionfo del mio Cuore».

      Elimina
    3. Sebbene condivida , mi spieghereste chi è il papa ?
      -Nessuno dei due
      -Tutti e due
      - Uno dei due

      Anche io so chi segue la successione apostolica, ma fino a quando chi nella gerarchia è superiore non prende posizione, non ci rimane che stare al nostro posto.

      La questione che mi preme di più è se sia lecito o no stare con gli eretici.

      Elimina
    4. Uno dei due deve essere il papa legittimo, ma dobbiamo rimettere la questione a Dio, sospendendo il giudizio e rimanendo in comunione con quello che è realmente papa ai Suoi occhi.
      Non è lecito stare con gli eretici dichiarati tali dall'autorità ecclesiastica. Se c'è un dubbio o manca ancora un giudizio canonico, è bene tenersi alla larga da coloro che, secondo il "sensus fidei", non sono nell'ortodossia.

      Elimina
  9. Reverendo don Elia, nella concreta situazione attuale (no elezioni politiche, no incarico esplorativo al cdx, nessun partito di formazione cattolica attualmente presente in parlamento eccetto singoli onorevoli) secondo lei quale dovrebbe essere la soluzione politica più ragionevole per il Paese al momento presente? Quali aspettative politiche inoltre dovrebbe aspettarsi un fedele da un partito di cdx, sapendo che questi partiti non rappresentano la cattolicità ( entrare nel prossimo governo limitando qualche danno e senza farsi illusioni oppure porsi all'opposizione lasciando mano libera alla sinistra e aspettando e pregando per un nuovo Costantino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al momento non ne ho idea...

      Elimina
    2. pensiamo più in piccolo...per modo di dire...pensiamo alla situazione spirituale di ognuno di noi, cattolico, dentro la Chiesa di Roma ,cosi come l'ha voluta nostro Signore: conoscenza perfetta del Decalogo...Amore e Misericordia che sono Respiro e Sangue di Dio...sono la Norma Divina che deve regolare la nostra vita e ogni momento della nostra giornata. Solo in questo quadro sappiamo conoscere, capire, pensare ,progettare "la soluzione politica più ragionevole per il Paese al momento presente".Non ci sono altre strade,tutto il resto che è fuori dalla Santa Dottrina è menzogna. Non ci sono compromessi. Chi predica una Dottrina cattolica fuori dal Decalogo è già "paglia che brucia".Solo dopo lunghi ho capito come la legge severa del Sinai è stata mitigata dall'Amore Misericordioso di Gesù Redentore,un tempo di Grazia che Gesù concede a tutti,ma proprio a tutti, se sol sappiamo dire di "SI".

      Elimina
  10. 19 Marzo cade di Venerdì (Gesu' muore in Croce).
    Al Grande Patriarca non fu dato di essere presente forse per evitare che difendesse il Figlio di Dio che aveva fin lì custodito allevato a cui aveva impresso il carattere ?(I figli prendono sempre il sorriso dei genitori , il modo di camminare , di porgere). Carissimo Don Elìa , se fosse possibile sarebbe bello per me si potesse fare una consacrazione 'corale'di tutti gli aderenti all'iniziativa tramite you tube (?); anche sola voce ,la Sua voce caro Don Elìa ,con testo scorrevole della consacrazione in modo che tutti leggendo insieme possano sovrapporsi alla Sua voce *.
    *L'esempio che vorrei proporre e' quello di Don Luca Paitoni e le Catechesi del Mercoledì sul Catechismo della Chiesa Cattolica :
    https://www.youtube.com/watch?v=PewzLnNo-QY&t=792s
    LUX MUNDI - Appuntamento con il Catechismo della Chiesa Cattolica _

    Alla Sua cortese attenzione caro Don Elìa .
    Ave Maria !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sto pensando. A Dio piacendo, faremo la consacrazione in diretta su un canale che indicherò a tempo debito.

      Elimina
  11. Eccomi! Attendo istruzioni...Cuore Castissimo di San Giuseppe, sii il custode delle nostre famiglie, della Chiesa e del mondo intero!! Amen

    RispondiElimina
  12. Caro Don Elia, ho un dubbio riguardo la tetra questione dei vaccini, che lei ha molte volte già esposto. Se è vero che i ritrovati a marchio Astrazeneca, Pfizer e Moderna sono stati realizzati a partire dall'utilizzo peccaminoso di materiale proveniente da aborti, cosa sappiamo rispetto agli altri vaccini in uso altrove? Penso a quelli cinese e sopratutto russo, ma non ultimo a quello attualmente in fase di sperimentazione qui in Italia. Lei sa se anche in questo caso si usano sequenze di dna create usando come modello materiali di origine umana? La speranza è che possa entrarne in circolazione uno accettabile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francamente non saprei, ma mi sembra probabile.

      Elimina
  13. Tutta la lode, la gloria e l’onore siano al Tuo Nome , Dio Onnipotente , Signore . Ora so Chi voglio e cosa voglio, voglio Te!..Amen”. Una vera storia d'amore che attira le anime a Dio .
    https://lanuovabq.it/it/una-vera-storia-damore-che-attira-le-anime-a-dio

    Il Primato e' di Dio : Lodare Dio ogni giorno sempre e comunque . La lettura di questa vicenda spero trasmetta una bella iniezione di fiducia , di speranza , di carita'(L'essenza stessa di Dio). Ave Maria !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io devo aver visto la versione laicizzata di cui parla la Frigerio.... Perché non ci ho trovato niente di così cristianamente coinvolgente, anzi.... Molto mondano...

      Elimina
  14. Grazie per questa bella iniziativa 💟
    Partecipo con gioia a questa crociata di preghiera a San Giuseppe💟🙏

    RispondiElimina
  15. CHE IL BUON DIO LA BENEDICA PADRE ELIA ,IO POSSO SOLO VOLERGLI TANTO BENE E DI NOMINARLA NELLE MIE POVERE PREGHIERE ! GRAZIE DI CUORE PER TUTTO QUELLO CHE FATE PER NOI !

    RispondiElimina
  16. La preghiera del Sacro Manto di San Giuseppe è stata composta da un’anima molto fervente e devota del più grande santo ed è stata approvata da Monsignor Francesco Maria Petrarca, Arcivescovo di Lanciano il 22 Agosto 1882.
    L’Arcivescovo di Lanciano nell’approvare il Sacro Manto, scrisse:
    “Esortiamo i devoti di San Giuseppe ad usare bene e spesso di una sì grande opera di pietà, la quale è sperimentata in ogni tempo di immensa utilità alle anime”.

    Don Ezio Cova, nel suo libro:” Giuseppe l’uomo giusto” (Roma 1999), trattando del Sacro Manto, afferma:
    “Chi iniziò questa pratica fu un’anima in pena che si rivolse a san Giuseppe, forse l’ultima sua speranza. Un cuore che soffriva e che seppe trovare delle invocazioni veramente toccanti e che da san Giuseppe fu consolata ed esaudita. Un’anima che sapeva il valore della preghiera, di una preghiera confidente, ripetuta”.

    Brano tratto da Radio San Giuseppe fb

    RispondiElimina
  17. Se poni Giuseppe dinanzi alla Chiesa
    (San Bernardino da Siena)
    Se poni san Giuseppe dinanzi a tutta la Chiesa di Cristo,Egli è l'uomo eletto e singolare,per mezzo del quale e sotto il quale Cristo fu introdotto nel mondo in modo ordinato e onesto. Se dunque tutta la santa Chiesa è debitrice alla Vergine Madre,perché fu stimata degna di ricevere Cristo per mezzo di Lei,così in verità dopo di Lei deve a Giuseppe una speciale riconoscenza e riverenza.Infatti Egli segna la conclusione dell'Antico Testamento e in lui i grandi patriarchi e i profeti conseguono il frutto promesso . Invero Egli solo potè godere della presenza fisica di Colui che la divina condiscendenza aveva loro promesso.

    SAN GIUSEPPE
    Teologia, Magistero, preghiere,devozione dei Santi
    https://notedipastoralegiovanile.it/images/SUSSIDI/San_Giuseppe.pdf

    RispondiElimina
  18. Carissimo Padre Lei ha acceso un fuoco , che ne pensa di innescare un incendio ? L'idea potrebbe essere quella di coinvolgere in questa Crociata di Consacrazione al Patriarca S.Giuseppe le Suore Francescane dell'Immacolata tramite la Radio Buon Consiglio , ripetendo la iniziativa dell'Ottobre scorso " Primo Assedio di Gerico per il mondo", Dogma TV , la Confederazione Triarii ...
    Mi perdoni mi son lasciata prendere dall'entusiasmo Mi e' permesso di informare quanti volessero divulgare nelle loro Parrocchie le preghiere a S.Giuseppe e il Sacro Manto che a Roma "la Pia Unione del transito di S.Giuseppe" dispone di un libretto con tutte le Preghiere a S .Giuseppe del costo di euro 3:50 (pagg.100) in cui non c'e' il Sacro manto che e' venduto in un libretto a parte del costo di 1:00 euro ? Grazie
    Pia Unione del transito di S.Giuseppe-Roma Tel.06 39737681
    Ave Maria !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore.
      Lei può senz'altro divulgare l'iniziativa e, se ha contatti con le suore della Radio Buon Consiglio, proporre loro di partecipare.

      Elimina
  19. Mater Divini Amoris
    Quinta conferenza del nuovo ciclo di incontri tenuti da don Vilmar Pavesi sul "Trattato della vera devozione a Maria" di san Luigi Maria Grignion de Montfort, in vista della Consacrazione al Cuore Immacolato della Vergine Santissima.
    8 Febbraio 2021.
    https://www.youtube.com/watch?v=PuhX3OpZ9CE

    Qui si possono condividere le precedenti Catechesi:
    https://www.youtube.com/channel/UCGdM_RDbA37zaTHDPFzmFVQ

    La Madre di Dio ispira e guida le nostre azioni.
    Ave Maria !

    RispondiElimina
  20. San Giuseppe: la vita, la virtù, la gloria. Letture tratte dalle rivelazioni private a Madre Cecilia Baij, osb (del monastero di Montefiascone) su RADIO BUON CONSIGLIO
    https://www.radiobuonconsiglio.it/san-giuseppe/

    http://www.monasterosanpietromontefiascone.com/index_file/Page385.htm

    RispondiElimina
  21. Corte costituzionale: "Il cognome del padre è un retaggio patriarcale".La Consulta bacchetta il legislatore: "Basta disparità". ANSA
    M'e' venuto in mente di risfogliare il librettino che ho da molto tempo del Movimento di Preghiera Giosefino del Monastero Sacro Cuore di Moncalieri (Sì,quello della Venerabile Suor Maria Consolata Betrone «Gesù, Maria Vi amo, salvate anime!»)per leggere quanto vi si dice in merito all'oggetto :
    "Tu gli porrai nome Gesu'"(Mt 1,21)
    E' il mandato di Dio a Giuseppe; e in queste poche parole sono comprese l'incarico e la carica di cui Giuseppe viene investito. Imponendo il nome al Bambino,Giuseppe acquista autorita' su di Lui. Giuseppe impone il nome al Figlio, ma e' il nome scelto dal Padre, che così si riserva la paternita';e acquista su di Lui autorita', ma e' autorita' delegata da Dio. Il falegname di Nazaret e' delegato ad esercitare paternita' e autorita' nel nome di Dio .Egli fa le veci della Prima Persona della SS.Trinita'; ha un incarico e una carica che superano ogni immaginazione e comprensione umane e che presuppongono qualita'assolutamente uniche. E'la seconda investitura,dopo quella di "figlio di Davide"(Mt1,20); e mentre con quella gli vengono conferite l'eredita' e la regalita' di Davide, con questa gli vengono conferite la rappresentanza e la regalita' divine....La storia della salvezza e' pertanto sostenuta da tre colonne , ciascuna di grandezza e di valore diversi, ma tutte e tre indispensabili al suo compimento : tre assensi ad un'unica Volonta'di amore e di redenzione. Il "Sì"del Figlio:"Ecco ,Io vengo per fare,o Dio,la Tua Volonta'(Eb10,7). Quello di Maria : "Eccomi sono la serva del Signore,avvenga di me quello che hai detto"(Lc1,38). Quello di Giuseppe:"Giuseppe fece come gli aveva ordinato l'Angelo del Signore"(Mt1,24). Sono tre "Sì"alla obbedienza ,alla carita',alla fedelta',al sacrificio,alla sofferenza,alla Volonta' del Padre ;l'adesione alla quale e' la fonte della santita'...
    ./.segue

    RispondiElimina
  22. Relativamente alla Catechesi ed alla ispirazione di Don Elìa : San Giuseppe e'anche definito patrono della vita e dei concepiti.
    Il Padre Putativo del Redentore e' l'unico Santo al quale la Chiesa Cattolica abbia ufficialmente conferito quattro Patronati: dei morenti, delle famiglie, dei lavoratori , della Chiesa Universale...Giuseppe "uomo giusto" salva la vita a Gesu' e a Maria. Ecco perche' e' il Patrono "naturale" della vita e dei concepiti. Egli ha salvato la vita del Salvatore non solo sottraendolo alla furia di Erode con la fuga in Egitto, ma altrettanto e ancor prima della nascita, sottraendolo al rigore della legge mosaica. Ricordiamoci che la decisione di rimandare Maria di nascosto e' stata presa dopo un periodo di terribile travaglio interiore, e ben prima dell'annuncio angelico... Quindi, ancor prima della fuga in Egitto, per ben due volte il Custode del Redentore ha salvato il Figlio di Dio e Sua Madre durante la Sua vita prenatale. Potrebbe pertanto esistere un Patrono piu' idoneo alla protezione della vita in ogni suo aspetto e fase, e particolarmente nel periodo in cui e' piu' indifesa e bisognosa di cura e protezione ? Le varie Associazioni per la vita non dovrebbero invocarlo e proclamarlo loro specifico protettore ? Se la Chiesa proclamasse San Giuseppe Patrono della Vita, e della vita prenatale , quanto sarebbe arginata la piaga dell'aborto, che attira sull'umanita' la vendetta divina!....Raccomandiamoci , dunque , alla protezione di colui al quale Dio stesso affido'"la custodia dei Suo tesori piu' preziosi e piu' grandi" e affidiamogli la nostra progenie perseguitata e minacciata dal nemico di Dio e dell'uomo, affinche' egli "padre amantissimo"allontani da noi la peste di errori e di vizi che ammorba il mondo....

    Il Papa Leone XIII ha scritto che se fosse stato necessario combattere per Gesu' presente nella Sua Chiesa allora sarebbero scesi in campo Maria e Giuseppe. Ed infatti la Madonna sta operando cose sublimi e straordinarie, sia nel nascondimento che palesandosi ad anime privilegiate da Lei scelte. Ed e' anche l'ora di Giuseppe per difendere il Corpo Mistico di Cristo, la Santa Chiesa . Come Maria e' nostra madre, così Giuseppe si dimostra "padre"e custode nostro. Ma perche' egli venga in nostro aiuto lo dobbiamo invocare. Gesu' e Maria fanno innalzare da ogni parte della terra lodi e preghiere a Giuseppe per onorare Chi per tutta la vita li ha serviti ed amati, e per ottenercene i favori. Intensifichiamo quindi la lode e le invocazioni a San Giuseppe, il cui "Sì" unito a quelli di Gesu' e di Maria ci e' valso la Redenzione e che ancora una volta fa parte integrante del disegno di Dio per la salvezza dell'umanita'.

    "Andate da Giuseppe! Egli ha le chiavi dei granai eterni."
    (Locuzione interiore di Maria Santissima a S.Teresa d'Avila)

    Ancora grazie a Don Elìa.. Ave Maria !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'osservazione così acuta e opportuna. Terrò conto di questo suggerimento.

      Elimina
  23. https://www.youtube.com/watch?v=8mkkuFpvUcs&t=1228s

    Pier Luigi Bianchi Cagliesi e Fra Pietro a colloquio. Vengono citati alcuni suoi articoli circa l'illiceità del vaccino anti-Covid.

    RispondiElimina
  24. Si avvicina il giorno della consacrazione al glorioso Patriarca ed e' subentrato in me un po' di batticuore ; c'e' in me un misto di desiderio e timida soggezione . Sacri Cuori di Gesu' e di Maria , castissimo Cuore di S.Giuseppe , Vi consacro me stessa ,la mia famiglia ,le nostre attivita', tutto quello che siamo ,tutto quello che possediamo , tutta la nostra vita ,la nostra morte . Liberateci dal male e dal maligno . Amen
    Ave Maria !

    RispondiElimina