Iam enim securis ad radicem arborum posita est.
(Mt 3, 10)

sabato 15 maggio 2021

 

Guerre e vaccini

 

 

Ero a Gerusalemme, nel luglio del 2014, proprio nella settimana in cui cominciarono a piovere i missili da Gaza. Mi colpì parecchio il fatto che, ogniqualvolta si mettesse a suonare la sirena, nel giro di un paio di minuti le strade si svuotassero completamente di uomini e veicoli; mi venne così da pensare che i rifugi fossero provvisti di ampi parcheggi sotterranei. Ammetto che le esplosioni udite poco dopo in lontananza mi abbiano al momento fatto una forte impressione; all’epoca, però, ignoravo che la contraerea israeliana fosse in grado di intercettare agevolmente le armi balistiche, non proprio di ultima generazione, di cui disponeva il movimento Hamas e che, se qualche missile arrivava fino a terra, cadeva per lo più nel deserto del Neghev (salvo uno che per “errore” finì su Betlemme…). Ciononostante la ritorsione, immediatamente attuata sulla striscia costiera brulicante di un milione e mezzo di persone, fu come al solito del tutto sproporzionata e colpì indistintamente ogni genere di edifici, comprese scuole e ospedali.

Sorge spontanea una domanda: come arriva il materiale bellico in un’enclave in cui non lasciano entrare neppure le medicine? L’informazione ufficiale evoca fantomatici tunnel tra Gaza e l’Egitto, ma, vista l’intensa attività dispiegata dall’esercito israeliano nella Penisola del Sinai – cioè fuori dei confini nazionali e in tempo di “pace” – per fermare presunte attività terroristiche e traffici di esseri umani, stupisce non poco che non riescano a impedire il passaggio di missili. La meraviglia cessa non appena si scopra che il partito Hamas è finanziato dal “nemico” e controllato dal Mossad… Come giustificare, altrimenti, un’occupazione illegale di territori e lo strangolamento di un’intera popolazione autoctona, protratti per decenni? Senza terroristi da combattere, è duro far ingoiare ai propri stessi cittadini un regime soffocante dove nulla sfugge al controllo statale e i militari sono onnipresenti, magari non ancora maggiorenni, con un mitra tra le braccia e una faccia da bambino (o da bambina, visto come prendono sul serio la parità di genere).

Proprio in questi giorni, in una data scelta probabilmente con criteri cabalistici, è ricominciata la commedia del lancio di missili da Gaza. Ancora una volta, la replica è stata tutt’altro che divertente: il bombardamento indiscriminato di un formicaio umano con ordigni al fosforo messi al bando dalle convenzioni internazionali. A Gerusalemme, per provocazione, la spianata delle moschee, durante la preghiera del Ramadan, è stata invasa dalla polizia in assetto antisommossa. La folla è stata assalita con lacrimogeni, finte granate e proiettili di gomma fin dentro il luogo di culto, la veneratissima moschea di Al-Aqsa. Il panico e la fuga hanno provocato centinaia di feriti, mentre un incendio appiccato agli alberi ha fatto temere il peggio. Contemporaneamente gli ebrei ortodossi radunati presso il Muro del Pianto per celebrare il Jerusalem Day acclamavano festanti le fiamme dalle quali dovrebbe risorgere il terzo tempio: a detta di alcuni rabbini, si tratterebbe di un fausto presagio dell’imminenza della manifestazione del Messia, alias Anticristo; il luogo per loro più sacro al mondo starebbe per essere ripulito della feccia palestinese.

I sentimenti di quegli squilibrati nei confronti dei cristiani non sono certamente più benevoli, anzi: noi saremmo ben più colpevoli dei musulmani dell’interminabile serie di sofferenze e disgrazie che han dovuto subire da quando, quel giorno di Parasceve, reclamarono su di sé gli effetti del sangue, ingiustamente sparso, del vero Messia. Chiunque si consideri ebreo, di origine o di religione, non potendo reprimere l’innato senso di colpa che si trasmette di generazione in generazione, cerca di esorcizzarlo in vari modi. C’è chi considera Gesù un grande maestro del giudaismo che all’epoca fu incompreso, ma anche, all’opposto, chi Lo maledice col Talmud come un impostore; chi accusa la Chiesa di esser stata causa della shoah e chi, invece, ricorda con gratitudine di aver avuto genitori o nonni salvati da religiosi cattolici; chi guarda al cristianesimo come alla peggiore sciagura per il suo popolo e chi vorrebbe piuttosto ricondurlo nell’alveo dell’ebraismo come una variante eterodossa ma non inconciliabile, se sfrondata di dogmi e istituzioni.

Senza soffermarci sulla sponda offerta a certe teorie, a partire dagli anni Sessanta, da parte cattolica, ci domandiamo che nesso può avere il sionismo nazionalistico con l’operazione pandemica che ha sconvolto il mondo intero. L’inqualificabile attacco alla folla in preghiera e l’ennesimo massacro di Gaza, giustificato con il solito lancio di missili “palestinesi”, potrebbero essere un diversivo per distrarre l’opinione pubblica, estera e locale, dal disastro provocato dalla vaccinazione di massa. Da fonti indipendenti giungono notizie catastrofiche sugli effetti avversi, severamente censurate dalla stampa ufficiale. Nonostante l’aperto conflitto con Soros, Netanyahu si è allineato alla narrazione ufficiale, fino al punto di trasformare il proprio Paese in un grande laboratorio sperimentale. Ciò confermerebbe l’idea che la rivalità col sionismo di tendenza globalista sia circoscritta ad un livello inferiore a quello della regia complessiva, che la utilizzerebbe per evitare il prevalere di una fazione sull’altra, ma al tempo stesso la governerebbe per un fine unitario di dominio del mondo.

Una spiegazione più preoccupante può essere fornita dallo scenario geopolitico. Una volta falliti tutti i tentativi di provocare la Russia, prima in Siria, poi in Iran e, ultimamente, in Ucraina, sembra che stiano cercando di riaccendere la miccia in Israele. Anche se non ne abbiamo certezza, ci sono fondate ragioni per pensare che il gioco della fantapandemia sia sfuggito di mano e che il sistema finanziario rischi il collasso, per evitare il quale avrebbe bisogno di una nuova guerra. Putin, per scoraggiare gli avversari, ha dimostrato di avere ai propri ordini un esercito efficientissimo, in grado di dislocare ingenti forze in tempi brevissimi; con la parata militare per l’anniversario della vittoria, inoltre, ha offerto al mondo uno spettacolo da brivido. Egli non ha alcun interesse né ad invadere l’irrequieto vicino né, tantomeno, a coinvolgersi direttamente nel conflitto mediorientale, nel quale l’appoggio alla Siria e all’Iran svolge un ruolo equilibratore. Dall’altro lato, però, non si trovano soggetti altrettanto lucidi e chiaroveggenti.

Il mondialismo, oltretutto, è minacciato anche dalle inchieste sulle elezioni americane. La decisione di ricontare i voti in una contea dell’Arizona potrebbe estendersi a tanti altri luoghi, fino a rendere necessaria una nuova tornata elettorale, qualora l’enorme frode fosse accertata a livello giudiziario. A quanto pare, una società privata legata ai Clinton, la Dominion, si è arrogata il monopolio del conteggio delle schede escludendone i funzionari pubblici. Un dirigente dell’ente di controllo dei farmaci, come se non bastasse, ha di recente dichiarato che non farebbe mai somministrare ai suoi figli un preparato che non abbia superato le necessarie verifiche. Sembra dunque che i capisaldi del sistema teso a instaurare il nuovo ordine mondiale si stiano sgretolando e che, almeno per ora, si debbano aggiornare i piani. I signori dell’alta finanza, che siano di origine israelitica o cazara, non han tenuto conto del fattore Provvidenza; la “divinità” cui rendono culto non è certo onnipotente, ma deve accontentarsi di cooperare, suo malgrado, ai disegni celesti.

L’esito sicuramente più vantaggioso, per loro come per tutti, sarebbe senz’altro la conversione, che renderebbe finalmente fruttuosa anche nei loro riguardi l’effusione del Sangue redentore. Tuttavia la cattiveria demoniaca dimostrata da quei soggetti rende tale auspicio per lo meno poco plausibile. Chi, in nome dei propri interessi, diventa insensibile verso la sofferenza che con la sua condotta causa ad interi popoli si imprigiona nel proprio stesso cinismo, soffocando gli estremi sussulti della coscienza con teoremi intellettuali che negano l’evidenza del reale. Da questo medesimo virus si sono fatti contagiare tanti cattolici e la società occidentale nel suo insieme, ormai assuefatti alle violazioni più accecanti della legge divina e della dignità umana. La somministrazione obbligatoria di un prodotto sperimentale è l’ultima in ordine di tempo, ma non certo una delle meno gravi: è un rito satanico cui sta prestando man forte anche buona parte della gerarchia cattolica. Se vogliamo evitare che lo spargimento di quel Sangue ricada su di noi come una maledizione, bisogna che si ponga fine agli svariati attentati alla vita e alla salvezza degli innocenti.

Sanguis eius super nos, et super filios nostros (Mt 27, 25).


33 commenti:

  1. Mamma mia , mi vien da esclamare : " Ma questo e' un uomo "? Certo , se continua a dare ascolto al " suggeritore del piano di sotto " che lo alimenta con omogeneizzati a base di odio e odio.. . Conviene vaccinarsi con il brevettato Vaccino P&S suggerito in calce e moltiplicare le pallottole infuocate dell'Ave Maria sia da soli che in cenacoli dal vivo od anche in diretta streaming
    https://www.youtube.com/channel/UCCsfJ92hsg3svjqbsyP-9kg
    Grazie Don Elìa .
    Signore donaci Sacerdoti santi , vocazioni sante , famiglie sante!
    Ave Maria !


    RispondiElimina
  2. Sono giorni che penso e ripenso ad una cosa che non riesco a togliermelo dalla mente. Visto che questa inoculazione diabolica dei vaccini è un enorme messa satanica... Se Sacerdoti di buona volontà, esorcisti, Vescovi si mettessero d'accordo un giorno,e tutti insieme fare un accorato esorcismo...e noi fedeli recitassimo il bellissimo salmo 68 (67) Sorga Dio..... Credo che questa unione di cuori, di preghiera unendo i ns sacrifici, possa liberare o almeno incominciare a far crollare queste menzogne!!!!! Con noi c'è il Signore la Vergine Santissima s. Giuseppe e le schiere di questi piccoli martiri abortiti...noi siamo più che vincitori per virtù di Colui che ci ha amati e ci Ama!!!! Se ciò non è possibile restiamo sempre uniti nella preghiera e nella fermezza dei santi!!!! Grazie padre Elia per l Amore che ha per noi che la seguiamo attingendo sempre dalle sue parole, coraggio, forza fiducia e nelle sue risposte mitezza e bontà! Dio la renda sempre più santo in Gesù Giuseppe e Maria grazie F.R.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto pensando a organizzare un esorcismo che coinvolga altri sacerdoti a livello nazionale e, se Dio vuole, anche internazionale.

      Elimina
    2. Meraviglioso!!!!!! Lo Spirito Santo insieme alla Sua Sposa Maria SS. e al potentissimo s. Giuseppe siano la vs forza, tutti uniti in un solo Spirito Santo noi insieme a voi!!! Grazie! F. R.

      Elimina
    3. Se organizzi io ci sono, non sono incaricato, ma in passato ho aiutato d.G. Amorth

      Elimina
    4. Carissimo Padre , voglia accordare a noi pecorelle sparse il privilegio di accompagnarVi tutti , insieme alla SS.Vergine Maria e S.Giuseppe , con piu' ferventi preghiere prima , durante e dopo la lotta . Amen

      Elimina
    5. Se riesco a organizzare qualcosa, vi avvertirò senz'altro.

      Elimina
  3. Chi sono i cazari?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono una popolazione turco-altaica che nell'VIII secolo d.C., dopo aver costituito un impero nelle terre a Nord del Mar Nero e del Mar Caspio, si convertì al giudaismo e successivamente, sotto la spinta dei mongoli, si spostò verso l'Europa centro-orientale, fondendosi probabilmente con le comunità ashkenazite.

      Elimina
  4. D'accordissimo con A.M.Valli..
    Messa quotidiana e Sacramenti sono il vaccino dei cristiani..
    Ho la fortuna di frequentare una chiesetta defilata, dove celebra un anziano sacerdote... Siamo in pochi intimi, niente mascherina, Comunione in bocca e Padre Nostro vecchia versione.. Deo gratias🙏

    RispondiElimina
  5. E' proprio vero: "nulla è quello che sembra..."
    Grazie sempre don Elia per i suoi scritti estremamente interessanti, di indubbia chiarezza.

    RispondiElimina
  6. Grazie di cuore, Don Elia: noi pecorelle avvertiamo il suo amore per le anime e lodiamo il Signore per questo.
    Chiedo a lei e ai lettori del blog di pregare per il mio parroco che ha così risposto dopo che io avevo condiviso la lettera pubblicata da Aldo Maria Valli sul "vaccino" P&S:

    "Cari fratelli e sorelle del Gruppo Coro San Giuseppe seguo volentieri e attentamente gli auguri e altre idee o sentimenti che mettete su questo Gruppo. Vorrei semplicemente ricordarvi che questo è un Gruppo parrocchiale. In quanto tale, le dichiarazioni, sentimenti e idee personali che mettete su questo Gruppo, devono attenersi all'insegnamento ufficiale della Chiesa Cattolica, che conosciamo tutti, presumo, e che è guidata dai successori degli Apostoli, cioè il Papa e i vescovi. Soltanto loro hanno la competenza di insegnarci le verità che precedono dalla Sacra Scrittura e dalla Tradizione ecclesiastica. Nessun’altro ha questa autorità di santificare, governare ed insegnare il Popolo di Dio. Fino ad oggi, le autorità ecclesiastiche ci stanno esortando ad adottare un comportamento consone alla situazione sanitaria che attualmente coinvolge il mondo. Non penso che ignorino che esistono “preghiere e sacramenti” o l'efficacia di questi ultimi !!! Nonostante ciò, ci stanno indicando la via medicale della vaccinazione, come la via necessaria per sconfiggere la pandemia ricorrente, insieme ovviamente alla conversione a cui Dio ci chiama. Da che mondo è mondo, l’uomo, in collaborazione con Dio, ha fatto ricorso alla medicina. Non saremo noi allora, a forza dei slogan d’una certa spiritualità che non siamo neanche capaci di seguire, a strappare miracoli dalla mano onnipotente di Dio. Li compie quando vuole Lui, ma, per ora, ci invita alla collaborazione con Lui con la conversione e con la medicina. Stiamo perciò attenti a diffondere messaggi che possono creare confusione, e soprattutto sui Gruppi parrocchiali, rimaniamo nella linea ufficiale indicata dall'Autorità ecclesiastica".

    Grazie ancora di tutto.
    Un caro saluto e buona Ascensione a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il parroco ha perfettamente ragione sui princìpi. Purtroppo prende sul serio la vulgata ufficiale sulla cosiddetta pandemia e sul cosiddetto vaccino. Di conseguenza, non essendo corretto l'approccio al dato da valutare, non è corretta neanche l'applicazione dei princìpi.

      Elimina
  7. Christus vincit! Christus regnat ! Christus imperat !

    RispondiElimina
  8. Servizio del giornalista Mazzucco che ha ordinato e classificato le cure Covid che sono state proibite :
    Titolo : Covid le cure proibite
    CAPITOLI:
    00:00 Introduzione 13:31 Vitamina C 15:39 Vitamina D 18:25 Plasma iperimmune 26:44 Lattoferrina 29:12 Cortisonici 31:13 Quercetina 33:39 Ozonoterapia 36:27 Adenosina 39:50 Ivermectina 41:55 Idrossiclorochina 1:01:30 Le prove 1:08:52 Conclusione
    https://gloria.tv/post/pypWYyoqrPdD4GwdAPYzGToNh

    RispondiElimina
  9. Grazie Padre, qui siamo perseguitati. Una mia collega e amica è stata convocata dal dirigente che le ha paventato una denuncia penale perché permette ai bambini di abbassare la mascherina in classe. Io ho avuto visite inaspettate della vicaria, che ha ripreso i bambini che non indossavano correttamente la mascherina. Siamo molto stanche e oppresse. Ci affidiamo alle sue preghiere. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è il risultato dell'affidamento cieco degli individui all'autorità dello Stato, collocata sul piano della religione. Prego ben volentieri per voi. Grazie a Dio, l'anno scolastico volge al termine. Intanto chiediamogli insistentemente di rovesciare questa dittatura.

      Elimina
    2. Faccio presente che la mascherina a scuola non è obbligatoria se ci sono i 100 sacri cm di distanza tra le vittim... ehm... gli alunni
      https://www.cam.tv/evoluzionari/blog/la-mascherina-al-banco-non-e-piu-obbligatoria/NID019037
      (è un po' lungo, ma tratta diversi temi - sulle mascherine arriva nello specifico intorno agli undici minuti - spero che sia utile)
      Giuseppe

      Elimina
  10. Caro don buonasera.
    Non credo convenga prender parte alle orami irrisolubili distorsioni attuate dalle parti in causa.
    Mi premerebbe fare delle precisazioni, ad onor del vero:

    a) è più facile trovare autoctoni tra discendenti della old yishuv ebraica o fra i cristiani in proporzione che fra i "palestinesi" perché in gran parte anch'essi sono in realtà immigrati successivi.

    b) le terre considerate arabe erano in grande parte quelle di feudatari siriani, arabi o libanesi, non degli autoctoni. Il computo poi va correlato con le cosidette terre demaniali che rendono il quadro been più complesso.

    c) considerando che il mondo islamico ha vissuto prima i finanziamenti del Kgb e poi della CIA ricalibrandosi secondo il suo opportunismo proprio, si sta forse sostenendo che i terroristi islamici non esistano? Sulla questione del bombardamento è utile almeno in termini elementari questo articolo:

    https://keinpfusch.net/israele-palestina-post-decennale/

    ovviamente tenendo presente che Hamas è figlia del Mossad ( ma senza dimenticare l'intriseca malignità aggressiva dell'islamismo )

    d) dovendo prestar fede a Paolo è d'uopo e doveroso conoscere un poco di ebraismo per sapere chi fra di essi riconoscerà e svergognerà l'uomo della Perdizione ( volgarmente e posticciamente chiamato AntiCristo ). Un sionista non è difatti un ebreo od è perlomneo appartenente ai minim ( come i cristiani che non sono goym, ma minim ) come sarebbe ora di smettere di continuare a seguire le narrazioni sulla fittizia matrilinearità cosicché un riformista od un conservatore od un apostata democratico sia ebreo di origine ebrea d menzogne varie giungendo addirittura a ritenere appunto lo stato cananeo uno stato ebraico - come loro si autoscrivono e dichiarano - cosa che senza leviti, Tempio e melek non ha senso né è possibile, soprattutto se i gli ebrei reali sono meno di 1 quarto.

    saluti, daouda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le utili informazioni e per la segnalazione dell'interessante articolo. Ho parlato di "popolazione autoctona" per semplificare, ma la questione è senz'altro più complessa.
      Concordo anche sul fatto che occorre conoscere il vero giudaismo veterotestamentario per smascherare il suo pervertimento cabalistico e per riconoscere l'azione dell'Uomo della Perdizione (che sia un gruppo o un individuo).
      Non penso di certo, poi, che il terrorismo islamico non esista, ma che sia mosso da fili occulti. Ciò che in Terra Santa mi ha colpito, visitando i Territori occupati, è l'incontro con tante persone umili e pacifiche che vorrebbero solo vivere e lavorare in pace, che siano cristiani o musulmani.

      Elimina
    2. In tal senso terrei d'occhio i perushim ( discepoli del Gaon di Vilna ) ed i Dor Daim yemeniti ma il problema credo consista nella sinistra "dottrina di Edom" di sabbatiana/frankista memoria , figlia del sefer Zohar e del sefer Hasidim. Il sionismo come apice dell'haskalàh mi pare ne sia una mera propaggine politica ecco perché con difficoltà si potrebbe sostenere l'ebraicità della Giordania Costiera a maggior ragione tolti il tempio ed il re.
      Considerare poi i fantomatici Rothschid giudei è di per sè senza senso, il tutto per dire che spesso certe diatribe e semplificazioni tornano utili a certuni più di quanto uno sospetti...

      un grazie e buona giornata

      daouda

      Elimina
  11. Difendersi Ora 19 – Denuncia collettiva per la gestione dell'emergenza - video del 14 Maggio 2021
    https://www.youtube.com/watch?v=QU9x8gJbDWE

    Denuncia contro il governo per la mancata applicazione di quanto previsto dal piano per la gestione dell’emergenza, elaborata dal punto di vista scientifico dal Dott. Trinca e dal punto di vista legale da Alessandro Fusillo
    Per chi vuole partecipare, qui trovate documenti ed istruzioni:
    https://www.difendersiora.it/denuncia
    Si tratta del nostro nuovo sito, che ha aperto oggi, in concomitanza con l’uscita del video, dategli un’occhiata!

    Se vi sembra utile . Ave Maria !

    RispondiElimina
  12. P.S.Per prendere visione degli interventi del Dr.Trinca e dell'Avv.Fusillo in Parlamento e in Radio Radio . A chi vorra' buon ascolto :
    https://www.difendersiora.it/denuncia

    RispondiElimina
  13. LA CRISI TEMPO DI SALVEZZA (1 PARTE)
    Catechesi di P. Serafino Tognetti CFD 2008
    https://www.youtube.com/watch?v=u3e8GX-aT-8&t=2326s
    Signore, donaci l'umilta' di ascoltare le difficolta'.

    RispondiElimina
  14. Difendersi Ora 20 – Azioni quotidiane concrete
    https://gloria.tv/post/TRihNiwmFXwE2Eg9NPupg26SC

    Vigile attesa ?
    No, agire presto con prudenza :"festina lente"
    Con l'aiuto di Nostra Signora . Ave Maria !

    RispondiElimina
  15. "Qui abbiamo a che fare con individui ben più pericolosi e ben più malvagi dei ladri: vogliono rubare le coscienze e la mente della nostra gioventù. Come tutti i demoni, vogliono portare alla dannazione con loro il maggior numero possibile di persone" https://www.ilnuovoarengario.it/gli-psicopatici-omosessualisti-allassalto-della-gioventu/

    RispondiElimina
  16. Reverendo Elia, in questo periodo di grande confusione e smarrimento sia umano che spirituale osservo un grande disordine di ruoli:
    laici che si ergono a maestri e consacrati che vivono come laici. Inoltre, osservo grande confusione di ruoli e divisione anche nel mondo tradizionale: laici che insegnano a non riconoscere leggi e norme ecclesiastiche legittime (non riguardanti fede e morale) e a non riconoscere neppure la legittima autorità anteponendo la propria visione della Chiesa e giustificando il tutto con la non ortodossia, in generale, di tanti uomini di Chiesa. Io credo che, nonostante tutto, l'autorità legittima vada sempre rispettata e riconosciuta, opponendo invece resistenza soltanto agli errori di fede e morale, ma rimanendo nella Chiesa Cattolica attendendo che il Signore intervenga. Sbaglio? Come bisogna poi comportarsi nei rapporti di conoscenza con questi laici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei ha ragione: l'autorità legittima va rispettata in ciò che esige legittimamente, fatto salvo il diritto e dovere di resisterle quando esiga scelte contrarie alla fede e alla morale. Bisogna perciò rimanere nella Chiesa, unica arca di salvezza, chiedendo insistentemente al Signore di intervenire. Coloro che confondono i ruoli tendono, in ultima analisi, a sovvertire l'ordine voluto da Dio, pur essendo convinti di difendere l'ortodossia. Bisogna perciò ignorarli e tenersene a debita distanza, almeno finché non si correggano.

      Elimina
  17. "virus letali da trasformare eventualmente in armi biologiche,"
    https://www.maurizioblondet.it/fauci-nel-2012-ricerca-sul-gain-of-function-dei-virus-vale-il-rischio-di-una-pandemia-che-provoca-incidenti-in-laboratorio/

    RispondiElimina
  18. L’esorcismo di una indemoniata
    Lettura dalle Fonti Francescane: FF 441

    Un giorno Francesco, attraversando la diocesi di Narni per predicare la parola di Dio, arrivò a Sangemini, dove fu ospitato con tre fratelli da un fedele, noto per la sua grande devozione e virtù. Ma la moglie era indemoniata, e tutti gli abitanti di quel territorio lo sapevano. L’uomo confidando profondamente nei meriti del Santo, lo pregò di guarirgliela. Francesco, poiché preferiva nella sua semplicità fuggire gli onori del mondo e essere vilipeso, non voleva compiere il prodigio; ma poi, vedendo che si trattava della gloria di Dio e del bene di molti che invocavano il suo atto di carità, finì per aderirvi. Chiamati i tre frati che erano con lui, li invitò a mettersi ognuno in un angolo della stanza e disse: «Preghiamo il Signore, fratelli, per questa donna, affinché sia liberata dal giogo del demonio, a lode di Dio. Stiamo uno per ogni parte, perché il maligno non ci inganni e non ci scappi».

    Dopo aver pregato, con la virtù dello Spirito Santo, si accostò all’ossessa, che era in preda a convulsioni e urla tremende, dicendo: «Nel nome del Signore nostro Gesù Cristo per obbedienza ti ordino, o demonio di lasciare questa creatura e di non osare più tormentarla!». Aveva appena pronunciato quelle parole, che il diavolo se ne andò rapidissimamente con gran fracasso e furore, tanto che il santo padre, per l’improvvisa guarigione della donna e la pronta obbedienza di Satana, credette di essersi illuso, e si affrettò ad allontanarsene con rossore, ciò operando la divina Provvidenza, per impedirgli di cadere nell’orgoglio.

    Per questo accadde che, passando Francesco un’altra volta per il medesimo luogo in compagnia di frate Elia, quella donna, saputolo, accorse in fretta sulla piazza, chiamandolo e pregandolo che si degnasse parlarle. Ma egli rifiutava tale richiesta, ben sapendo ch’era essa quella donna dalla quale per virtù divina aveva scacciato il demonio. Ma essa baciava le orme dei suoi piedi, ringraziando Dio e il suo servo Francesco, che l’aveva liberata dal potere della morte. Infine, per le preghiere di frate Elia, il Santo si persuase a parlarle, e da molti fu assicurato sia della suddetta infermità sia della guarigione.

    Carissimo Padre , nell'esorcismo occorre adottare una strategìa militare ? Oppure dato che il Santo era un esperto nell'arte della guerra gli veniva facile usare questa tattica ? Ogni frate doveva occupare un angolo della stanza perche' il demonio non avesse scampo ...
    Ave Maria !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conoscevo quell'episodio. Che sia stata l'esperienza militare o un'ispirazione del momento a suggerirgli la strategia, in ogni caso il Santo vinse con l'umiltà e l'obbedienza a Dio.

      Elimina
  19. Il Covid-19 non ha un "antenato naturale credibile", è stato creato nel laboratorio di Wuhan, afferma un nuovo studio.
    Lo studio, condotto da un professore britannico e da uno scienziato norvegese, afferma che gli scienziati hanno preso una "spina dorsale" naturale di coronavirus trovata nei pipistrelli delle caverne cinesi e vi hanno unito una nuova "punta".
    Londra: tra le richieste di una nuova indagine sulle origini di Covid-19, un nuovo studio esplosivo ha scoperto che gli scienziati cinesi hanno creato il virus in un laboratorio a Wuhan, quindi hanno cercato di coprire le loro tracce con versioni di ingegneria inversa del virus per creare sembra che si sia evoluto naturalmente dai pipistrelli.
    Il nuovo virus SARS-CoV-2 del coronavirus non ha un "antenato naturale credibile" ed è stato creato da scienziati cinesi che stavano lavorando a un progetto "Gain of Function" in un laboratorio di Wuhan, secondo quanto riportato domenica dal Daily Mail, citando un nuovo documento di ricerca. dal professore britannico Angus Dalgleish e dallo scienziato norvegese Dr Birger Sorensen. La nuova ricerca afferma che gli scienziati hanno preso una "spina dorsale" naturale di coronavirus trovata nei pipistrelli delle caverne cinesi e vi hanno unito una nuova "punta", trasformandola nel letale e altamente trasmissibile Covid-19.
    Il documento cita anche che i ricercatori hanno trovato "impronte digitali uniche" nei campioni di Covid-19 che secondo loro potrebbero essere sorte solo dalla manipolazione in un laboratorio.
    https://gloria.tv/post/Kuz4KA8bhVQk4Xgek2QMkKAfU

    RispondiElimina