Iam enim securis ad radicem arborum posita est.
(Mt 3, 10)

sabato 4 settembre 2021

 

Sic transit gloria mundi / 1

 

 

Omnis potentatus brevis vita: […] rex hodie est, et cras morietur (Sir 10, 11-12 Vulg.).

La menzogna e l’ingiustizia non possono sussistere per un tempo indefinito, poiché non hanno un fondamento nell’essere, ma sono costrutti innaturali. Analogamente, il male non è un principio a sé stante, bensì mera privazione del bene. Poiché l’essere, il vero e il buono sono coestensivi, i discorsi falsi e i progetti cattivi, essendo privi di corrispettivo ontologico, hanno necessariamente una durata limitata, in quanto non possono, una volta esaurita l’artificiosa spinta di avviamento, non venire meno. Prima o poi la realtà, per quanto negata, coperta o contraffatta, torna prepotentemente a galla e impone la propria evidenza; più si cerca di forzarla, più la reazione sarà vigorosa.

Il regime più longevo della storia contemporanea, quello sovietico, sarebbe imploso fin dall’inizio senza il fiume di denaro proveniente dalle banche ebraiche americane e, anche con quell’incessante accanimento terapeutico, si estinse comunque per consunzione interna. Quello cinese ha superato la crisi del 1989 solo con il bagno di sangue di Piazza Tienanmen; la sua apparente solidità si basa su una fitta rete di corruzione e clientelismo che lo rende estremamente fragile. L’asfissiante controllo della popolazione tramite il sistema del credito sociale, nonché l’irrigidimento del governo nella politica religiosa, specie contro la Chiesa Cattolica, sono lampanti dimostrazioni dell’assenza di consenso da parte di una moltitudine che la banda comunista non potrà reprimere all’infinito.

Certamente la Cina sta colonizzando il mondo intero con i suoi prodotti e i suoi emigranti, con la complicità di quella casta politica parassitaria che da decenni, parandosi dietro l’ideologia progressista, sfrutta i popoli fingendo di tutelarne i diritti. Con il pretesto di difendere i lavoratori, in realtà, hanno strangolato, con grave danno per tutti, numerosissime imprese già minate dalla concorrenza sleale dell’Estremo Oriente. Lo smantellamento dell’imprenditoria nostrana, oltretutto, ci ha resi fortemente dipendenti dalla produzione cinese persino in settori in cui eravamo all’avanguardia. Il principale artefice di tale tradimento, dopo aver svenduto l’industria di Stato e governato a più riprese contro gli interessi del Paese, ora non gestisce più il potere in modo diretto, ma prosegue le sue prodezze tirando i fili a un livello più alto, sempre per conto dei globalisti.

Qualcosa sembra però essersi inceppato nel rapporto, apparentemente idilliaco, tra questi ultimi e gli eredi del Celeste Impero. Il velenoso attacco di Bill Gates a Xi Jinping induce a pensare che il secondo non sia così addomesticato come si credeva. Al di là della severa etichetta e della squisita cortesia, è impossibile capire cosa un cinese abbia davvero in testa. Le infiltrazioni economiche delle potenze occidentali, fin dall’Ottocento, furon tollerate finché le caste locali ne traevano vantaggio, ma ogni volta che gli stranieri si spinsero oltre un certo limite la reazione fu ben determinata, con violente rivoluzioni che distrussero, fra l’altro, le fiorenti missioni cattoliche, assimilate al potere straniero. Attualmente pare che l’asse Cina-Stati Uniti stia scricchiolando, con una sotterranea ma decisa ripresa dell’alleanza tra l’America e Israele.

Il presidente Trump, forte delle prove dei brogli elettorali, sta tenendo in scacco l’amministrazione Biden, bloccata su molti fronti e praticamente latitante. Qui in Italia, le forze che han cooperato al colossale imbroglio non sono affatto al sicuro, sebbene detengano momentaneamente il comando. L’attribuzione del potere direttamente a colui che Cossiga stigmatizzò come vile affarista è stata, probabilmente, una mossa disperata volta a puntellare una situazione franante, ma difficilmente potrà impedire il disastroso epilogo che si preannuncia. Anche da noi manca completamente il consenso popolare, sostituito dalla mera sottomissione ottenuta con la paura di una malattia artificiale e con la minaccia dell’esclusione sociale. Se sono tanti i cittadini mentalmente manipolati dalla propaganda, specie nei quadri statali, tanti sono anche quelli che stanno ponendosi delle domande e maturando salutari dubbi circa la versione ufficiale dei fatti.

Più preoccupante è la situazione della Chiesa, la cui gerarchia sembra in gran parte riprogrammata secondo un pensiero estraneo a quello cattolico e, di conseguenza, assimilata dalla pseudocultura dominante. L’impossibilità di avere, con molti vescovi e sacerdoti, un confronto sereno, basato su dati oggettivi e condotto con le regole elementari del ragionamento, è sintomatica di una profonda deformazione della mente, la quale non è certamente frutto della recente “emergenza sanitaria”, ma di un lungo processo iniziato in seminario, se non in parrocchia. L’adolescenza trascorsa in gruppi giovanili chiusi in sé stessi e assorbiti dalla contemplazione del proprio ombelico, poi i lunghi anni di una “formazione” evanescente che ha dissolto del tutto personalità già problematiche e carenti, hanno creato un vuoto che il giovane prete riempie avidamente delle triviali insulsaggini vomitate dal televisore o dal computer, davanti ai quali passa ogni giorno un buon numero di ore.

A parte la solerte acquiescenza dei vertici alle illegittime disposizioni governative, così tempestiva da non poter non apparire sospetta, la strategia oppressiva può contare sulla capillare rete territoriale di un clero totalmente succube, fatte salve le felici eccezioni. L’aggressività con cui si impongono le regole o si nega la comunione nella forma ordinaria (sulla lingua) è indice non solo di una grave fragilità psicologica, ma anche di una radicale insoddisfazione che soffoca l’esistenza e penetra fin nell’intimo di persone prive di identità e di scopo. Tale tragica condizione è ben peggiore di quella dei sacerdoti formatisi prima del Concilio, a cui non avevano insegnato a coltivare la relazione con Dio e che non sopportavano più il rigido formalismo dell’epoca, così che, non appena cambiò il vento, gettarono indistintamente a mare tutto il passato e si reinventarono il sacerdozio in chiave socio-aggregativa, obliterando di fatto la dottrina e la morale.

Quei preti, tuttavia, avevano ancora una base umana derivante dall’educazione familiare, la quale rendeva piacevole la relazione con i fedeli, benché nascondesse spesso gravi cedimenti nella vita privata. La nuova Pentecoste aveva reso superflui precetti e comandamenti, in nome della presunta libertà di un uomo illusoriamente santificato da proclami velleitari e fantasiosi. Da allora il male non ha fatto altro che peggiorare, in assenza di cure efficaci; ma basta cambiare nome ai problemi e presentarli come risorse perché la commedia prosegua indisturbata, malgrado gli innumerevoli morti e feriti che spiritualmente lascia per strada. L’ospedale da campo fa più vittime di quante presume di guarirne e, tra poco, sprofonderà nel nulla insieme al pontificato più disastroso della storia, quello che ha trasformato il Vaticano in una succursale dell’O.N.U. e il suo capo in un commesso delle multinazionali farmaceutiche.

Tutto questo deve alimentare in noi la speranza in un cambiamento in meglio della situazione del mondo e della Chiesa. Iniquità e falsità non possono durare all’infinito, in quanto sono destinate all’implosione. Sia il regime che si regge su di esse, sia chi si adopera per incrementarle sarà travolto nel crollo dell’inconsistente costruzione. «Di ogni dominio la vita è breve; il re oggi è, ma domani morirà» (Sir 10, 11-12 Vulg.). Questa costatazione vale per ogni tempo, ma oggi si sta rivelando particolarmente attuale. Essere costretti a smentire di volersi ritirare non è esattamente un indizio di forza politica, specie se uno si ritrova con due tumori così diffusi da non essere più operabili. Il liquidatore della Chiesa Cattolica si appressa al redde rationem, ma fa ancora in tempo a cambiare rotta, se vuole evitare il fuoco eterno.

 

43 commenti:

  1. Si convertirà tanto quanto si sono convertiti coloro che avevano per padre il diavolo. Degno erede di quella maledetta stirpe.
    Questa situazione alla fine farà solo risplendere ancora più fulgidamente la gloria di Dio, la sua immensa misericordia e la sua equa giustizia. Teniamo duro facendo del nostro meglio e chiediamo al nostro Signore la forza necessaria in questa vessazione.

    Benedictus Deus.

    RispondiElimina
  2. Sicuramente è così, carissimo padre. Ma intanto i regimi possono durare l'arco dell'intera vita di un uomo, e durare per più generazioni.

    Al re, succede un altro re, e gli schiavi fanno in tempo a nascere e invecchiare sotto padroni che si susseguono.

    Certamente tutto passa, e solo il Regno di Dio sarà intramontabile nei secoli infiniti.


    Credo che questo regime durerà pochi anni, ma ci sembreranno secoli, come la percezione temporale delle anime nel Carcere orrendo del Purgatorio.


    Quando un esercito occupante sa che sta per arrivare un altro esercito, di liberazione, molto più forte, allora la tattica militare da manuale è: fare terra bruciata e radere tutto al suolo, prima di ritirarsi.

    Ho la forte sensazione che stia accadendo questo: il tiranno maledetto sa che sta per finire il tempo di libertà straordinaria concessogli, e sta cercando di dannare e distruggere tutto il mondo, prima della sua cacciata, che conosce essere inesorabile e prossima.


    Quanto al vicario di satana, mi domando: con 2 tumori in stadio avanzato e pochi mesi di vita (se le voci sono vere), non dovrebbe trovarsi allettato?

    Non sarà una bufala per confondere menti e sentimenti dei perseguitati?

    Inoltre pare che la cura universale dei tumori esista e sia ben custodita dagli oscuri padroni (san padre Pio diceva che era una cosa semplicissima, ma il Signore permetteva che restasse occultata, per castigare la superbia degli uomini).

    Possibile che i "fratelli" e capi oscuri del "papa nero" non gli abbiano dato la cura segreta per i suoi meriti sul campo e la sua utilità alla loro agenda?


    Preghiamo, attendendo la serena dipartita di Benedetto, premessa per l'invio del Papa santo, che costituirà "il felice inizio della Restaurazione".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Giovanni, può essere così gentile da indicare dove ha trovato questa notizia, che secondo san padre Pio esiste la cura universale dei tumori? Grazie.

      Elimina
  3. Che Dio abbia pietà di noi e ci aiuti, accorciando i tempi di questa mefistofelica regia, nel resistere agli assalti del nemico...

    RispondiElimina
  4. Salve Don Elia,
    leggo ormai ogni settimana il suo blog perché la ritengo uno dei pochi che ci ricorda ancora Chi è il centro di tutto.
    Poco più di un anno fa le ho scritto in merito alla comunione ricevuta su un panno (eravamo in detenzione forzata in casa).
    Sarò sincero, non ho seguito il suo consiglio di pregare specificamente per questa problematica. Ma il Signore mi ha aiutato lo stesso: da settembre 2020, ogni domenica ricevo Gesù sulla lingua ed in ginocchio.
    Nonostante la costante azione della Provvidenza nelle mie giornate, mi sento soffocare dalle notizie che leggo ogni giorno. Eccetto i miei bambini di 2 anni e mezzo e 7 mesi, sono l'unico in famiglia a non essersi vaccinato. Mi accorgo che i miei dubbi e la mia scelta danno quasi fastidio agli altri, perfino in famiglia o tra i conoscenti: a volte paradossalmente mi sento l'appestato da evitare.
    Diciamo che la mia testa dura mi aiuta ad essere determinato, ma il grosso lo fa sempre Lui.
    Scusi se un poco mi sono sfogato.
    Le volevo chiedere se, come si ipotizza da ieri, si dovesse introdurre l'obbligo vaccinale, cosa dovremmo fare? Crede che sia esagerato pensare che fra non molto ci saranno martiri veri e propri?
    Mi fa meno paura il martirio che vivere una vita da succube di un mondo alla rovescia, senza Dio.
    La saluto. Ci ricordi nelle sue preghiere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna resistere con serenità, contando sulla Provvidenza e ignorando le pressioni esterne, anche in famiglia e con i parenti.
      L'obbligo vaccinale è del tutto illegale. Estenderlo a tutta la popolazione provocherebbe delle sommosse. Le manifestazioni si moltiplicano e, purtroppo, la tensione sta salendo in modo pericoloso.
      Il martirio, in ogni caso, è un privilegio al quale il Signore prepara adeguatamente e abilita con grazie speciali.

      Elimina
  5. Probabilmente il Signore sta punendo Bergoglio e lo farà morire prima di Ratzinger. Preghiamo perché abbia un ravvedimento e si salvi l'anima. Preghiamo anche perché quelli che circondano Bergoglio capiscano qualcosa da tutta questa incresciosa faccenda.

    RispondiElimina
  6. Preghiamo ed offriamo le nostre sofferenze perché Dio ci liberi

    RispondiElimina
  7. I barbari bivaccano ancora qui in Italia, per spolpare come avvoltoi i resti dell'Impero Romano, pensando di poter fare lo stesso con quello cinese.

    (Lei era una Città, vergine e Libera) W.Wordsworth

    Non facciamoci stuprare con il "vaccino".

    (Io non voglio inquisizioni, non voglio senato, sarò come Attila per lo Stato Veneto) Napoleone.

    Attila morì a 47 anni di emorragia allo stomaco.

    Napoleone morì a 51 anni di tumore allo stomaco.

    Tutti questi piccoli e meschini predoni, che si spacciano per governanti senza averne il Diritto Divino, "un alito è la Vita".

    Non firmiamo e non riconosciamo gli usurpatori.

    "NON DEBBO, NON POSSO, NON VOGLIO" Gaspare Del Bufalo

    RispondiElimina
  8. Carissimo padre Elia,credo (è un mio pensiero) che la Chiesa e lo stato debbano ancora toccare il fondo e penso che aumenterà la sofferenza di chi Ama e Conosce realmente il Signore Gesù, saremo privati di altre cose, Chiesa e Stato vanno a braccetto e stanno infliggendo al popolo di Dio tanto dolore! Solo il Signore solo Maria Santissima con la ns piccola collaborazione ci libererànno da tutto ciò!Non so come sarà il trionfo del Cuore Immacolato di Maria ma nel mio cuore ha già trionfato e spero in ogni innamorato di Dio! Vorrei e supplico ogni giorno che il Signore abbrevi i tempi di questo stillicidio che trionfi il Bene che ci liberi da questo esercito infernale e so che lo farà. Tanto dolore mi arrecano conoscenti credenti inizialmente battaglieri che stanno x cedere al siero dandosi delle scusanti veramente tristi se io ricordo loro degli aborti!!! Questo mi provoca nn solo dolore ma come una ferita terribile all anima che mi fa "correre" da Gesù...unico "luogo" dove posso Vivere in Pace! Leggendo le sue parole mi sono risollevata come accade ogni volta che l "ascolto", lei padre Elia è una Benedizione per tutti noi nelle sue parole riconosco la vicinanza di Gesù! Grazie per ciò che fa per noi e per la Sua santa obbedienza al Buon Dio! In Gesù Giuseppe e Maria la ritrovo e prego per lei! F.R.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Cuore Immacolato di Maria deve trionfare anzitutto in ognuno di noi, trasformando il dolore in offerta.
      Grazie ancora per le preghiere.

      Elimina
  9. Padre Elia, grazie di esistere!...Le sue parole così forti e vere, ci sostengono spiritualmente in questo momento tremendo, ove non si scorge ancira la luce alla fine del tunnel!

    Ps: posto questa video intervista ad un bravo e competente avvocato che può essere molto utile, dal blog Duc in Altum
    https://www.aldomariavalli.it/2021/09/04/obbligo-vaccinale-lo-schema-draghi-i-suoi-obiettivi-e-il-diritto-alla-legittima-difesa/amp/

    Laudetur Jesus Christus, Ave Maria

    Sergio F.

    RispondiElimina
  10. Buongiorno Frate Elia, secondo Lei bisognerebbe scappare dall'Italia?
    Andare in Portogallo, nelle Isole Canarie o da qualche altra parte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora rimaniamo saldi nel luogo in cui la Provvidenza ci ha collocato.

      Elimina
    2. L'ambasciata ungherese non mi ha risposto, proverò con la svizzera, l'austria o la germania. Sono un piccolo insegnante, che posso fare all'estero? Però piuttosto di passare il resto della vita a tormentarmi per un chiaro veleno o a morire presto, preferirei rischiare. Se mi licenziano, cosa faccio? i ricorsi sì, ma questi se ne infischiano. Stasera speranza ha pure detto che loro se ne fregano di ema o aifa, quindi? La lega urla, ma poi si allinea. Forza italia si è totalmente venduta, pertanto fanno quello che vogliono. Solo Dio li può fermare. ma ce lo meritiamo?

      Elimina
    3. Continuiamo a importunare il Cielo tutto perché Dio li fermi, ma nel frattempo non prendiamo decisioni precipitose. A ogni problema, a mano a mano che si presenta, la Provvidenza dà una soluzione.

      Elimina
  11. Aspettavo di vero cuore questa catechesi illuminante e rassicurante. È Dio che l ha voluta, Dio sia benedetto e ringraziato in eterno.

    RispondiElimina
  12. Purtroppo dovranno passare parecchi decenni prima che finisca la dittatura mondiale che ha da poco vista la luce e che si sta perfezionando giorno dopo giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che invece non passeranno molti anni, in base a profezie di Padre Pio e di altri santi.

      Elimina
  13. Ogni volta mi vengono in mente queste parole "sicut pater". Come un padre, come S.Giuseppe. Mi commuove immaginare Don Elìa (un Pastore) che ci guarda come Nostro Signore "a tuttotondo": spirito, anima e corpo. E si occupa e si preoccupa per far crescere in santita' e in sanita'le creature che la Provvidenza gli affida. Oggi , primo sabato del mese, ho avuto la grazia di ascoltare una bella Catechesi sulla nascita della Madre di Dio e questa sera a Dio piacendo ce ne sara' un'altra alle ore 21:00 offerta dal Santuario Madonna dei Boschi:
    https://www.youtube.com/watch?v=nUcKJjR5sLw
    A questa Madre ho consegnato le chiavi del mio cuore e non mi basta mai!
    Carissimo Don Elìa, carissimo Padre, mercoledì 8 Settembre(giorno di S.Giuseppe e Nativita'della B.V.Maria) si potrebbe stare spiritualmente uniti in comunione di preghiera e contemplazione della "Sazieta' della SS.Trinita'?"
    Ave Maria !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, saremo uniti nella contemplazione amorosa della Bimba immacolata che ha schiacciato la testa al serpente.
      Ave Maria!

      Elimina
  14. DA DIFFONDERE IL PIÙ POSSIBILE:

    https://www.aldomariavalli.it/2021/09/03/lettera-io-sacerdote-cattolico-ricordo-a-tutti-non-esiste-alcun-dovere-morale-di-ricorrere-alla-cosiddetta-vaccinazione-contro-il-covid-19/

    RispondiElimina
  15. https://www.maurizioblondet.it/don-floriano-lettera-ai-vescovi-della-conferenza-episcopale-italiana/
    Caro don Elia, le segnalo la lettera aperta ai Vescovi italiani scritta da un coraggioso sacerdote di Coi di Zoldo Alto, sperduto paesino di montagna delle dolomiti bellunesi;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Straordinaria! Da sottoscrivere in tutto. Onore a un vero sacerdote cattolico!

      Elimina
  16. Questi "grandi-potentoni-padroni del mondo" conoscono assai bene (anche attraverso i loro riti), quanto raccontato nei Vangeli:
    Lc4, 5-7 Il diavolo lo condusse in alto, gli mostrò in un istante tutti i regni della terra e gli disse: «Ti darò tutto questo potere e la loro gloria, perché a me è stata data e io la do a chi voglio. Perciò, se ti prostrerai in adorazione dinanzi a me, tutto sarà tuo»
    Mt 4,8-9 Di nuovo il diavolo lo portò sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i del mondo e la loro gloria e gli disse: «Tutte queste cose io ti darò se, gettandoti ai miei piedi, mi adorerai»

    RispondiElimina
  17. Ecco l'Italia peggiore, che puntualmente dà il peggio di sé, con i suoi burattini, i suoi scherani che governano il Paese e i gangli vitali di questa repubblica nata immonda e cresciuta viziata e perversa. Uno stato marcio fin nelle fondamenta, dove l'apparato mafioso/burocratico si è esteso come una metastasi. La chiesa cattolica, espropriata 150 anni fa, relegata oggi in un cantuccio e tollerata purché sia al servizio dei Poteri occulti, ha svenduto la sua missione. Possiamo ben dirlo, l'Italia è la prima linea di una guerra totale contro Dio e contro l'uomo, in cui falsità, ricatti ed ipocrisia ne fanno un luogo di vergogna. Serve il coraggio di gridare forte lo scandalo e oggi più che mai abbiamo bisogno di Santi e di eroi.

    RispondiElimina
  18. Pochissime persone alle manifestazioni, per lo più di mezza età o anziane.
    Del resto, a Reggio Emilia sono vaccinati anche i gatti e sono tutti entusiasti della dittatura, dei vaccini e del lasciapassare, credendo fermamente di far parte di un grandioso progetto sociale.
    Per la verità, non mi aspettavo altro. Da un cardo non possono fiorire rose.
    Che desolazione!
    Il regime ha stravinto, con la benedizione di Dio. Per quanto possa apparire strano, sono convinto che sia così. Non si muove foglia che Dio non voglia. Anni orsono, lessi un libretto di Dom Gueranger, Il senso cristiano della storia, Editrice Il Falco. E poi "omnia potestas non est nisi a Deo".
    Possiamo anche pensare che i casi sono due:
    Dio benedice il nuovo ordine mondiale,
    Dio non lo benedice, lo tollera, tuttavia non è questo il momento di separare il buon grano dalla zizzania, anzi, per qualche bene che possono aver fatto, dona prosperità ai cattivi in questa vita poiché dopo non può più dare loro niente.
    Conosco anche il Commento à Giobbe di S. Gregorio Magno... ma è difficilissimo in questa situazione non essere tentati soprattutto di disperazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tentazioni contro la speranza sono le più pericolose e vanno perciò respinte con la massima determinazione, rispondendo con atti di fiducia e di abbandono alla Provvidenza.

      Elimina
    2. Caro anonimo, io le cose le vedo dal basso del mio aver peccato grandemente, da una consapevolezza che quelli come me solo 100 anni fa non potevano salvarsi. Perché ora è vero che c'è una tribolazione ma è necessaria perché molti altrimenti non potrebbero salvarsi. Un po' come il detto che dice che nel paese dei ciechi l'orbo è re! Ciò non toglie che sia doloroso e spiacevole, e l'attacco da parte della chiesa è di gran lunga peggiore di quello del mondo. Il Signore ha ripreso dall'inferno una mole di peccatori non indifferente, gente che come me ha sbagliato ma in fondo ha sempre cercato Dio. E io credo che lo abbia fatto perché per combattere certe persone in certi ambienti serve gente che il male sa cosa sia. Il Male è tremendo, fa vacillare il cuore e solo i santi, i convertiti e pochi altri possono affrontarlo, con la Grazia di Dio, senza esserne travolti. Non temere fratello, il Sabaoth contiene anche un armata di gente comune che conosce il puzzo e le menzogne dell'Avversario. Che ognuno di noi che cadrà in battaglia possa trascinare con sé cento demoni. Deus vult!

      Elimina
  19. liquidatore della falsa chiesa cattolica. Il Papa della Chiesa Cattolica è uno solo

    RispondiElimina
  20. Confederazione Triarii
    TWT - DOMENICA 5 SETTEMBRE 2021 - 0RE 17:30
    INFORMAMENTIS. IL GREEN PASS - COME DIFENDERSI
    NE PARLIAMO CON L’AVVOCATO FRANCESCO FONTANA
    IN STUDIO: WANDA MASSA
    https://www.youtube.com/watch?v=zPalEKH3g78

    Dai fondatori di Iustitia in Veritate

    RispondiElimina
  21. Mentre gli eventi corrono verso la dissoluzione programmata (solve et coagula, dice il maledetto), consoliamoci col ruminare sulla frase di nostra Signora del Buon Successo:

    L'avvento del Santo Prelato (il Papa Santo) "sarà il felice inizio della Restaurazione".

    L'inizio della riscossa!

    E il cappello lo metterà l'Onnipotente in persona coi 3 giorni di buio, dopo che il santo Papa e il santo Monarca avranno subìto un'apparente sconfitta dopo i primi strepitosi successi.



    Quindi manca poco, soprattutto pensando all'età del Santo Padre Benedetto.



    Mi è venuta una fantasia, dunque prendetela come tale:

    Il 1 Settembre 2019, dopo aver blindato il conclave, bergoglio rimase bloccato in ascensore per 25 minuti.

    Siccome "non muove foglia, che Dio non voglia", specialmente con chi è posto in alto, mi sono chiesto se quei 25 minuti di impotenza (da cui il pampero uscì con la faccia sconvolta, vedi foto) non fossero un "messaggio" del Cielo, paragonabile al Dito di Dio che apparve all'empio Baltassar, mentre gozzovigliava profanando i vasi sacri del tempio di Gerusalemme, sentendosi onnipotente (come forse si sentiva bergoglio, illudendosi di blindare il conclave).

    Il Dito dell'Altissimo, come gli spiegò Daniele, gli faceva sapere che era stato pesato, trovato mancante, e al suo regno era stata fissata la fine, inesorabilmente.


    E se quei 25 minuti, mentre Dio ricordava a bergoglio il suo nulla, fossero la computazione del tempo che gli era stato fissato prima di mettere fine alla sua tirannide?

    25... mesi?

    Chissà... Se il 1 Ottobre prossimo, o giù di lì, il vicario di satana fosse chiamato al Redde rationem, sarebbe una bella coincidenza...


    Preghiamo per la sua conversione, per dovere cristiano, ma senza sperarci e consoliamoci al pensiero che il Papa Santo è vicino (dopo Benedetto).

    Viva i Cuori Immacolati di Gesù e Maria!

    RispondiElimina
  22. Vaccino per i Sacramenti: scientismo che esautora Dio
    https://lanuovabq.it/it/vaccino-per-i-sacramenti-scientismo-che-esautora-dio
    Dei fedeli si sono visti chiedere il green pass per la Santa Messa e, addirittura, il vaccino per confessarsi. Dov’è finita la “misericordia” tanto proclamata in questi anni? Con il Covid l’Onnipotente è stato messo da parte, eppure l’ideologia scientista non potrà mai cancellare ciò che di irriducibile c’è nell’uomo: la coscienza. È questa che motiva il nostro agire, compresa la scelta di vaccinarsi o meno.

    RispondiElimina
  23. Quest'oggi non son potuta andare in quella data Parrocchia ed ho partecipato alla Festivita' odierna nella mia Parrocchia modernista. Non mi son sentita di ricevere il Corpo Sangue Anime e Divinita' di NSGC nella mano così come previsto dalla Cei e così mi sono avvalsa della Comunione spirituale. Eppure sono piena di gioia e di gratitudine e il pensiero di Lei non m'abbandona. Guidami Madre, correggimi,traghettami per mano fino al porto della salvezza dove mi consegnerai al Tuo amato sposo S.Giuseppe.Amen
    L'anima mia magnifica il Signore
    e il mio spirito esulta in Dio,
    mio salvatore,
    perché ha guardato l'umiltà
    della sua serva.
    D'ora in poi tutte le generazioni
    mi chiameranno beata.
    Grandi cose ha fatto in me
    l'Onnipotente e santo è il suo nome:
    di generazione in generazione
    la sua misericordia
    si stende su quelli che lo temono.
    Ha spiegato la potenza del suo braccio,
    ha disperso i superbi nei pensieri
    del loro cuore;
    ha rovesciato i potenti dai troni,
    ha innalzato gli umili;
    ha ricolmato di beni gli affamati,
    ha rimandato i ricchi a mani vuote.
    Ha soccorso Israele, suo servo,
    ricordandosi della sua
    misericordia, come aveva promesso ai nostri padri,
    ad Abramo e alla sua discendenza,
    per sempre.
    Gloria al Padre e al Figlio
    e allo Spirito Santo.
    Come era nel principio, e ora e sempre
    nei secoli dei secoli.
    Amen

    P.S.Nell'omelìa il Parroco ha affermato che la SS.Vergine e' nata Immacolata da S.Anna immacolata...forse ho capito male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure il Parroco ha ecceduto nell'entusiasmo: sant'Anna, come lo sposo san Gioacchino, era molto virtuosa e osservante, ma non Le si può attribuire il privilegio unico della Figlia.
      La Madonna, al termine del pellegrinaggio terreno, ci consegnerà a Gesù.

      Elimina
    2. Carissimo Padre,grazie per la correzione.
      In effetti la mia intenzione e' quella di essere accompagnata nel trapasso dalla SS.Vergine e da S.Giuseppe.

      Elimina
  24. “Nativitas tua, Dei Genitrix Virgo, / Gaudium annuntiavit universo mundo” (La tua Natività, Vergine Madre di Dio, / ha portato gioia al mondo intero).

    RispondiElimina
  25. La parte più convincente dell’articolo di Agostino Nobile, uno scrittore cattolico a tutto tondo:

    “Arriviamo a noi. Nonostante le autorità israeliane, britanniche e statunitensi abbiano detto chiaro e tondo che i vaccinati si possono infettare e a loro volta infettare, il PM Draghi persevera sulla strada del vaccino con metodi coercitivi aberranti…. continua a negare i farmaci con cui sono già stati curati migliaia di pazienti Covid-19…
    Perché si ostracizzano i medici che curano il Covid con i farmaci esistenti? Perché i giornali e le reti tv nazionali li demonizzano? Perché nei media non si parla mai delle persone che a causa del vaccino hanno una vita distrutta? Perché non si ammette che migliaia di morti nel mondo sono causati dai vaccini? Perché non si parla delle manifestazioni in moltissime citta del pianeta contro il vaccino e il covid pass?.....
    Dimostrate apertamente che i cosiddetti no vax sbagliano. Dimostrate attraverso contraddittori autorevoli che avete ragione. Lo chiediamo soprattutto al Presidente Mattarella, al PM Draghi e al ministro della Salute Speranza. Mai nella storia delle democrazie un popolo è stato così vessato da un governo, peraltro non eletto, che utilizza una politica brutalmente divisiva e colpevolista. Siete certi che il problema sia un virus? O forse pensate di attuare un programma che renderà gli esseri umani degli zombies?
    Dove sono le Forze dell’ordine, i magistrati, i giornalisti onesti? Informatevi, dubitate. Perché non avete mai cercato di vedere quello che chiunque può trovare nei siti internet? La tv e i giornaloni non sono oracoli delfici, sono gli stessi che hanno diffuso le menzogne contro Saddam Hussein accusandolo di essere in possesso di armi biologiche. Un falso che ha causato la morte di centinaia di migliaia di innocenti, le catastrofi nei paesi musulmani e il terrorismo nel mondo. Non conformatevi a chi distruggerà la vostra vita, quella dei vostri figli e nipoti. Siete pagati dal popolo per difenderlo, se non lo fate sarete considerati i primi responsabili.”

    https://apostatisidiventa.blogspot.com/2021/09/come-in-tutti-i-totalitarismi.html

    RispondiElimina
  26. Carissimo don Elia, mi perdoni se mi concedo una autocitazione, non per desiderio di protagonismo o di visibilità, ma solo in spirito di servizio “ad maiorem Dei gloriam et salus animarum” : http://www.unavox.it/ArtDiversi/DIV4118_Catholicus_Un_piano_ben_congegnato.html

    RispondiElimina
  27. Dai miei ricordi il CCC mi sembra affermasse che S.G.B. è nato ( non concepito ) senza peccato ma dei genitori della BVMaria è la prima volta che lo sento.
    GiusPeppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente sara' stato un lapsus linguae.

      Elimina