Iam enim securis ad radicem arborum posita est.
(Mt 3, 10)

sabato 3 aprile 2021

 

Surrexit Christus spes mea

 

 

Agli occhi dei credenti, nell’imminenza della gioia pasquale, si schiudono prospettive esaltanti, sebbene i segnali esterni siano di tutt’altro genere; essi ci aiutano però a interpretare i sentimenti dei nemici di Dio. Quando, nel far questo, ne imito il linguaggio, è solo – casomai qualcuno ne fosse rimasto scandalizzato – per calarmi meglio nei personaggi ed esprimere più efficacemente il loro pensiero. La penetrazione psicologica dell’avversario consente di entrare, per quanto possibile, nella sua forma mentis al fine di anticiparne le mosse. Ora, è risaputo che massoni e adepti delle società segrete amano conferire al loro agire un’aura di sacralità mediante allusioni alla storia biblica e alle antiche profezie; in tal modo cercano di impressionare la gente comune e, forse, pure di convincere sé stessi della presunta ineluttabilità dell’adempimento dei loro piani. È per questo che nella loro propaganda abbondano i riferimenti, più o meno velati o palesi, ai simboli dell’Apocalisse, ma ciò non significa necessariamente che essi si stiano compiendo nel presente.

L’interpretazione dell’ultimo libro della Bibbia è sempre stata oggetto di notevoli sforzi, ma anche fonte di perniciosi errori. Per tale ragione il Magistero ha sempre messo in guardia i fedeli da derive millenaristiche che potessero farli deviare dal retto sentiero. La prudenza è d’obbligo nei confronti di voci estranee alla dottrina dei Santi e all’insegnamento costante della Chiesa. Nell’applicazione all’attualità, oltretutto, occorre rimanere vigilanti rispetto a notizie allarmanti che il sistema stesso può mettere in circolazione per poi ridicolizzare il dissenso, bollato in blocco come inconsistente complottismo. Come ho già altra volta osservato, in ogni caso, le profezie apocalittiche contengono di solito una ricchezza di significati tale da rendere insicura l’individuazione del loro compimento in precisi fatti storici, dato che potrebbero anche essere una chiave di lettura per la comprensione di diverse congiunture analoghe che si ripresentano regolarmente nella vicenda umana.

Più e più volte, nel corso della storia, guerre, disordini e cataclismi han fatto pensare alla fine del mondo. Anche in tempi relativamente recenti, le distruzioni dell’ultima guerra mondiale, seguite dal pervertimento della società e dallo sbandamento della vita ecclesiale, possono essere interpretate come eventi di sapore apocalittico. Il rischio che corre chi è sempre teso a cogliere l’adempimento di profezie, vere o presunte, è quello di sottovalutare i gravi dissesti già verificatisi a livello umano e spirituale, distogliendosi così dall’impegno di porvi rimedio o lasciandosi andare a una fatalistica acquiescenza. Non è da escludere che anche le ondate di millenarismo che regolarmente ritornano in voga in epoche travagliate siano diversivi con cui il nemico impedisce a molti cristiani di affrontare efficacemente i problemi reali. La spasmodica attesa di imminenti sconvolgimenti, in ogni caso, ha per effetto principale quello di ingenerare negli animi ansia, paura e inquietudine; basterebbe già questo per rendersi conto che non è ispirata dallo Spirito Santo, ma da un altro spirito.

Posta tale premessa, sembra evidente che ci troviamo a un momento di svolta epocale, come intuito anche da numerosi non credenti. I cattolici più fedeli e avvertiti hanno un importante compito nel cercare di presagire la direzione del cambiamento e di intervenire per orientarlo. Se non siamo a un passo dalla fine del mondo in assoluto, molto probabilmente sta per finire il mondo postmoderno, che per certi versi ha già anticipato il regno dell’Anticristo. I servitori di Lucifero hanno sì tentato di instaurare il nuovo ordine mondiale, ma pare che neppure questa volta ci siano riusciti e che si stiano rassegnando ad aspettare il prossimo giro. La colossale menzogna dell’Operazione Corona, strettamente connessa alla frode elettorale negli Stati Uniti, si sta inevitabilmente sgonfiando. La vaccinazione di massa sta sostanzialmente fallendo, pur lasciando sul campo numerose vittime della criminale acquiescenza dei governanti ai diktat dell’oligarchia finanziaria. Come per incanto, ora si comincia ad ammettere ufficialmente che sono stati commessi gravi errori sia nella valutazione che nella gestione della pretesa pandemia.

Il cambio di rotta che si sta profilando, secondo i bene informati, è dovuto a un accordo, raggiunto già a novembre, tra la finanza globalista filocinese e l’alleanza di militari e industriali americani che ha sostenuto Donald Trump. La seconda avrebbe dato tempo alla prima fino ad aprile per incassare il massimo dei profitti, ponendo questa scadenza prima di scatenare la controffensiva giudiziaria. La Corte Penale Internazionale ha di recente accettato la denuncia presentata da un gruppo di avvocati israeliani contro il loro governo nazista, ma qualunque cittadino di un Paese aderente può sporgerla a quel tribunale, compresi i dipendenti della Santa Sede obbligati a vaccinarsi: sebbene essa non le sia soggetta, una condanna sarebbe comunque di grave danno per la sua immagine. Come effetto di questi sviluppi, i Rothschild hanno inopinatamente cambiato fronte per apparire come i salvatori dell’umanità minacciata. In realtà, a parte la competizione tra case farmaceutiche concorrenti (che vede quelle tedesche e statunitensi contrapposte a quella britannica), il fatto più sostanziale è che il piano mondialista ha trovato troppi ostacoli.

Ricordate il progetto della nuova linea Internet tra Los Angeles e Hong Kong che, per spostare il baricentro sulla Cina, mirava ad annientare il monopolio americano? Ebbene, il consorzio di colossi cinesi e statunitensi, presieduto da Lynn Forester de Rothschild (la stessa che dirige pure il Council for Inclusive Capitalism, la cosca di grandi banchieri e affaristi ricevuti pochi mesi fa da “Francesco”), ha chiuso i battenti ed è stato sciolto, nonostante la mancata rielezione del presidente che aveva bloccato la posa del cavo sotto il Pacifico, quello stesso presidente che ha ripreso il controllo della Federal Reserve e ripristinato la struttura repubblicana degli Stati Uniti, con la conseguente chiusura della corporation che la aveva di fatto sostituita. Il suo attuale domicilio a Mar-a-Lago, in Florida, è nientemeno che l’ex-residenza invernale dei presidenti americani, presumibilmente ben protetta e attrezzata; davvero un buen retiro in attesa dell’esito delle inchieste sui brogli elettorali. Il presidente ufficialmente eletto, oltre a non reggersi in piedi, non riceve gli onori previsti dal cerimoniale… tutto molto strano anche per i più alieni al complottismo.

Il presidente russo, dal canto suo, ha sventato la macchinazione sanitaria producendo in proprio un vaccino sostanzialmente innocuo (poco più di un qualunque antinfluenzale) che gli ha permesso di sottrarsi alle pressioni delle multinazionali farmaceutiche controllate dai gruppi finanziari globalisti. La Cina, fortemente legata alla Russia da accordi militari e commerciali, non ha alcun interesse a inimicarsela per compiacere i Rothschild, pur avendone, almeno apparentemente, assecondato le mire coloniali, come fa da quasi due secoli. Il Giappone, poi, non ha mai realmente accettato l’ingerenza occidentale, impostagli con due bombe atomiche. I ricercatori indiani han scoperto subito l’inganno della pandemia, mentre il Brasile si rifiuta di sottomettersi al programma. In sintesi, sono molti i Paesi che rimangono fuori dal coro, così importanti da rendere irrealizzabile, almeno per ora, il folle progetto del governo mondiale. Solo le marionette dell’Unione Europea persistono in una stolida obbedienza, sia pure fortemente divise a causa della pretesa tedesca di supremazia economica.

In tutto questo i vertici della gerarchia cattolica – non la Chiesa, che è la santa Sposa di Cristo – si ostinano a propagandare e sostenere l’insano inganno mondialista, fino al punto di mettere le chiese a disposizione delle autorità civili per la cosiddetta vaccinazione, cioè per la somministrazione di un intruglio altamente nocivo prodotto mediante lo sfruttamento di feti umani abortiti. Il fatto più scandaloso è che in molte diocesi sia stato scelto, per questa immonda messinscena, proprio il Sabato Santo, il giorno in cui di solito si amministra il Battesimo, come se quei dannati massoni in abito clericale volessero sostituirlo con una sorta di battesimo del diavolo. Quid est, quod dilectus meus in domo mea fecit scelera multa? […] Pastores multi demoliti sunt vineam meam […] gladius Domini devorabit (Come mai il mio diletto ha commesso tanti crimini nella mia casa? Molti pastori hanno devastato la mia vigna; la spada del Signore li divorerà; Ger 11, 15; 12, 10.12).

Anche il governo nazionale propiziato dall’intruso argentino sembra deciso a pigiare l’acceleratore, ma il disegno di decreto-legge che dovrebbe obbligare alla vaccinazione gli operatori sanitari è del tutto incostituzionale; se il Parlamento non lo blocca, bisognerà ricorrere alla giustizia insistendo fino all’ultimo grado di giudizio. I medici e infermieri che accettano il cosiddetto “vaccino” per convinzione, in ogni caso, ricevono così il castigo dei crimini commessi rifiutandosi di curare gli ammalati o somministrando cure sbagliate; gli altri devono invece opporre un rifiuto categorico e farsi difendere da studi legali competenti e battaglieri. Pure gli insegnanti devono resistere ad ogni forma di pressione appellandosi al diritto. Quand’anche il nostro Paese fosse l’ultimo a liberarsi, sarebbe da sciocchi subire un’imposizione così dannosa nell’imminenza di una svolta. Non cediamo allo scoraggiamento, ma all’indecente prostituzione dei falsi capi politici e religiosi opponiamo la ferma e serena professione della signoria di Gesù risorto: Christus vincit! Christus regnat! Christus imperat!

http://www.iustitiainveritate.org/la-nuova-frontiera-cavie-di-stato/

Per gli operatori sanitari della Svizzera Italiana (utile come modello anche per l’Italia):

https://alu-associazioneliberamenteumani.com/2021/04/02/diffida-contro-il-trattamento-illecito-di-dati-personali-sensibili/


53 commenti:

  1. Buongiorno don Elia, cosa vuol dire che i ricercatori indiani hanno scoperto subito l'inganno della pandemia?
    Potrebbe indicare le fonti di questa notizia? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno pubblicato un serio studio scientifico che dimostrava l'infondatezza dell'allarme, ma poi sono stati costretti a smentirlo. In questo momento non sono in grado di ritrovare la fonte.

      Elimina
  2. Grazie padre Elia!!! In ciò che dice e ho letto avidamente, vedo uno spiraglio di luce....purtroppo però l Italia è gli italiani sono paralizzati dalla paura e questo mi addolora. Sul mio posto di lavoro (clinica covid) 4 mie colleghe ed io siamo iremovibili sul non farci vaccinare e so che sarà battaglia!! Ciò che mi dispiace è che le mie 4 colleghe sono dell est di religione ortodossa e per via dei feti abortiti non accettano come me e come cristiana cattolica mi vedo sola, I colleghi con cui avevo anche un intesa di fede e partecipavano con me alla s. Messa....bhe loro dicono che sono incosciente ma io sorrido...è proprio la coscienza che mi parla è lo Spirito Santo che mi dice:NON È LECITO!!!sono quei piccoli feti a cui ogni giorno rivolgo i miei pensieri le mie preghiere e mi creda....sento nel mio cuore il loro Amore, mi sento circondata da questi piccoli martiri!!!! Noi grazie anche alle sue preghiere caro p. Elia resistiamo e combattiamo per Amore del Signore Gesù!!!! Come sempre grazie con tutto il mio cuore!! Lei caro padre è nelle mie preghiere sempre. Le auguro una santa Pasqua di Gioia e preghiamo perché il Signore Gesù ci liberi e ci protegga da queste orde demoniache che governano il mondo è le povere anime!!!! Dio la Benedica nel Cuore di Gesù Giuseppe e Maria l abbraccio F. R.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore per le preghiere, carissima. Resistete con coraggio e vedrete l'aiuto del Signore. In calce all'articolo ho aggiunto un rimando al comunicato di un'associazione di avvocati pronta a difendere gli operatori sanitari che rifiutano la vaccinazione. C'è anche un riferimento ad un'associazione svizzera.

      Elimina
  3. claudio buzzi3 aprile 2021 11:00

    Gent. Don Elia, ho letto l'articolo, come leggo gli altri. Oggi tuttavia le chiedo preghiere per mia madre che è in ospedale in condizioni non buone. Grazie

    RispondiElimina
  4. Christie vincit,Christus regnato,Christus imperatore!
    Questa consapevolezza è lo scudo che ci difenderà in questo momento.Pace a voi

    RispondiElimina
  5. Grazie .
    Ave Maria !

    RispondiElimina
  6. Grazie Padre, queste notizie ci sollevano un po l' animo, a parte l'orrore che suscita il fatto che, nelle chiese, la gente si faccia vaccinare e proprio nel giorno del Sabato Santo. Ho sentito dire che probabilmente chi prende questo vaccino è scomunicato. Non so se sia vero ma certo chi conosce come viene prodotto e lo fa ugualmente, è complce di chi lo produce. Nella mia città, in questi giorni rossi, molta gente va al parco coi figli, famiglie intere e giovani, i più senza mascherina, segno che forse le persone si sono stufate di questa dittatura sanitaria. Un filosofo, non credente, sostiene che i non vaccinnati verranno confinati ai margini della società. Se così fosse dovremo attrezzarci per sopravvivere. In tutto questo la chiesa moderna tace, o peggio sostiene chi si perde in queste abominevoli pratiche. Cristo risorto ci liberi dai mali presenti e ci faccia suoi testimoni. Nel nostro piccolo, a volte, possiamo fare molto. Le porgo i miei più cati auguri di una Santa e serena Pasqua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scomunica latae sententiae non si applica se c'è errore, ignoranza o timore grave. Anche chi è a conoscenza del modo in cui vengono prodotti i cosiddetti vaccini, se è spinto da forte paura, è esente dalla scomunica, pur cooperando attivamente al processo che inizia con l'aborto e si conclude con l'inoculazione.
      Mi rallegro che nella vostra città molta gente si stia comportando liberamente. Ho un forte sentore che la dittatura sanitaria si stia esaurendo e che presto partiranno le inchieste giudiziarie per le gravissime violazioni dei diritti umani che si sono accumulate in questo ultimo anno. Anche la gerarchia connivente e complice pagherà ogni cosa.
      Santa Pasqua!

      Elimina
  7. Cari Amici, il 2 maggio 2010 - Benedetto XVI - andò in visita straordinaria alla Sindone... e lì fece una Lectio sublime che vi offriamo in video e audio originali, perché ha a che fare con IL SABATO SANTO - IL GIORNO DEL SILENZIO DI DIO.... Per il testo integrale ed altri di Benedetto XVI sul Sabato Santo, cliccate qui: https://cooperatores-veritatis.org/20...​
    - Prepariamoci alla Santa Pasqua di Nostro Signore Gesù Cristo, con coscienza e grande responsabilità.... Auguri a tutti.
    Cooperatores Veritatis
    https://www.youtube.com/watch?v=OpPTh1bRsKE

    Vogliate gradire anche i miei Auguri di una Santa Pasqua tutta del Signore e della Madre .
    Ave Maria !

    RispondiElimina
  8. L' Ancora e il Delfino
    https://www.youtube.com/watch?v=rHFJ4AjjRDg
    Video in collaborazione con InFormazione Cattolica. Umberto Spiniello intervista la Prof.ssa Emanuela Marinelli scienziata di fama internazionale ed esperta di Sacra Sindone .

    0:00​ Inizio
    2:50​ Che cos'è la Sindone?
    5:08​ Come arriva a Torino la Sindone?
    9:08​ I primi studi scientifici
    13:02​ Le controversie legate all'esame del radiocarbonio-14
    21:02​ Quali informazioni si rilevano dalla Sindone?
    29:00​ Le informazioni tridimensionali della Sindone
    32:28​ Perchè non ci sono tracce di putrefazione sulla Sindone?
    35:36​ Conclusioni

    RispondiElimina
  9. Omelia di don Alberto Secci: C'è morte e morte.
    Venerdì 2 Aprile 2021 ore 18.30.
    https://www.youtube.com/watch?v=FlQjoJi9qKY&t=1s

    RispondiElimina
  10. Christus vincit! Christus regnat! Christus imperat! Buona Pasqua padre Elia e grazie per le sue parole che sono luce e speranza in questo mondo di tenebre! Affido alle sue preghiere la mia famiglia. Con affetto Teresa

    RispondiElimina
  11. Buongiorno don Elia,
    N.le auguro una Santa Pasqua e le sottopongo questo corposo articolo apparso sul blog di Socci sulla liceità dei vaccini.
    http://feedproxy.google.com/~r/LoStraniero/~3/M64e32jXOmg/?utm_source=feedburner&utm_medium=email

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, lo guarderò appena possibile.

      Elimina
    2. Lo legga e lo studi bene.

      Elimina
    3. L'autrice esordisce affermando giustamente che bisogna attenersi alla realtà. Ebbene, la realtà è che quelli attualmente distribuiti, per la maggior parte, non sono vaccini, bensì farmaci di terapia genica che prima di essere autorizzati non hanno superato l'inderogabile fase di sperimentazione, che non danno alcuna garanzia di immunizzazione e la cui somministrazione ha già causato innumerevoli reazioni avverse gravi, compresa la morte, mentre non si sa nulla dei loro effetti a medio e lungo termine.
      L'autrice sembra inoltre ignorare che il Covid-19, affrontato tempestivamente, si cura con farmaci ordinari facilmente reperibili e si può prevenire con altri mezzi, come il rafforzamento delle difese immunitarie, che il cosiddetto vaccino, invece, indebolisce fortemente.
      L'autrice "dimentica" che la dott.ssa Acker non è l'unica ad aver sollevato obiezioni in merito; in Italia si sono più volte espressi scienziati competenti come Montanari, Scoglio, la Bolgan e tanti altri, oltre a medici come Amici, la De Mari e il gruppo altoatesino che ha prodotto un interessante video.
      L'autrice sembra poi credere che le linee cellulari utilizzate in tutto il mondo siano soltanto due e che non esista alcuna industria dell'aborto strettamente collegata a quella farmaceutica, a quella alimentare e a quella dei cosmetici, sebbene menzioni anche queste ultime. I ricercatori, dopo aver utilizzato i tessuti di due aborti commessi rispettivamente nel 1972 e nel 1985, si sono sicuramente astenuti - si direbbe - dal continuare con quella macabra pratica; chi li finanzia è evidentemente così sensibile che non potrebbe sopportare l'idea di investire in ricerche così crudeli.
      Concludo osservando che chi difende così accanitamente la vaccinazione dovrà rispondere a Dio (e, si spera, anche in tribunale) di tutte le vite umane stroncate o menomate anche a causa sua.

      Elimina
  12. Articolo stupendo e consolante. Grazie.

    RispondiElimina
  13. Ringraziamo, la mia famiglia ed io Fabrizio, per la vostra Carità Cristiana con cui da buon pastore pascete il gregge dei fedeli in questi tempi senza pastori. Questa bontà è Frutto dello Spirito Santo che è Dio, pregheremo per voi perché vi assista nel corpo e nello spirito. Grazie
    P.S.: qualcuno saprebbe dirmi il nome di questo consacrato così da ricordarlo nelle intenzioni di preghiera? Sono nuovo perciò non conosco chi scrive firmandosi Elia. Grazie per l'attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Don Elia non può manifestare la propria identità, ma ringrazia tutti di cuore per gli auguri e per le preghiere.

      Elimina
    2. Se mi e' permesso inserirmi nella risposta :
      «Non ci arde forse il cuore nel petto mentre conversa con noi lungo il cammino, quando ci spiega le Scritture?» e (aggiungo) stimola la nostra intelligenza con pacati ragionamenti e avvisaglie di Pastore fedele ?
      Il Signore conosce il Suo cuore e la Sua identita'.
      Non ci basta ?
      Pax!
      LJC et MI

      Elimina
  14. Può essere utile:
    Autore / i:
    Assemblea parlamentare
    Origine
    Dibattito dell'Assemblea il 27 gennaio 2021 (5a seduta) (ved . Doc. 15212 , relazione della commissione per gli affari sociali, la salute e lo sviluppo sostenibile, relatore: sig.ra Jennifer De Temmerman). Testo approvato dall'Assemblea il 27 gennaio 2021 (5a seduta).

    7.3 per quanto riguarda la garanzia di un elevato assorbimento del vaccino:
    7.3.1 garantire che i cittadini siano informati che la vaccinazione NON è obbligatoria e che nessuno è politicamente, socialmente o altrimenti sottoposto a pressioni per farsi vaccinare, se non lo desidera farlo da solo;
    7.3.2 garantire che nessuno sia discriminato per non essere stato vaccinato, a causa di possibili rischi per la salute o per non voler essere vaccinato;
    7.3.3 adottare tempestivamente misure efficaci per contrastare la disinformazione, la disinformazione e l'esitazione riguardo ai vaccini Covid-19;

    RispondiElimina
  15. Buongiorno don Elia, quando avrà letto l'articolo di Socci, le chiedo, possibilmente, di rispondere in maniera articolata, ad ogni punto.
    Riceviamo tante informazioni e "insegnamenti" contrastanti e questo determina grande confusione. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'autrice esordisce affermando giustamente che bisogna attenersi alla realtà. Ebbene, la realtà è che quelli attualmente distribuiti, per la maggior parte, non sono vaccini, bensì farmaci di terapia genica che prima di essere autorizzati non hanno superato l'inderogabile fase di sperimentazione, che non danno alcuna garanzia di immunizzazione e la cui somministrazione ha già causato innumerevoli reazioni avverse gravi, compresa la morte, mentre non si sa nulla dei loro effetti a medio e lungo termine.
      L'autrice sembra inoltre ignorare che il Covid-19, affrontato tempestivamente, si cura con farmaci ordinari facilmente reperibili e si può prevenire con altri mezzi, come il rafforzamento delle difese immunitarie, che il cosiddetto vaccino, invece, indebolisce fortemente.
      L'autrice "dimentica" che la dott.ssa Acker non è l'unica ad aver sollevato obiezioni in merito; in Italia si sono più volte espressi scienziati competenti come Montanari, Scoglio, la Bolgan e tanti altri, oltre a medici come Amici, la De Mari e il gruppo altoatesino che ha prodotto un interessante video.
      L'autrice sembra poi credere che le linee cellulari utilizzate in tutto il mondo siano soltanto due e che non esista alcuna industria dell'aborto strettamente collegata a quella farmaceutica, a quella alimentare e a quella dei cosmetici, sebbene menzioni anche queste ultime. I ricercatori, dopo aver utilizzato i tessuti di due aborti commessi rispettivamente nel 1972 e nel 1985, si sono sicuramente astenuti - si direbbe - dal continuare con quella macabra pratica; chi li finanzia è evidentemente così sensibile che non potrebbe sopportare l'idea di investire in ricerche così crudeli.
      Concludo osservando che chi difende così accanitamente la vaccinazione dovrà rispondere a Dio (e, si spera, anche in tribunale) di tutte le vite umane stroncate o menomate anche a causa sua.

      Elimina
  16. Immensa gratitudine a Don Elìa e a tutti quei Ministri che con tanti sacrifici e sofferenze e lacrime nascoste ed umile fermezza hanno continuato a servire Dio con la Messa di sempre nella e per la Chiesa Cattolica . Ad essi desidero dedicare questa magistrale omelìa di Don Alberto Secci . Ave Maria !

    https://www.youtube.com/watch?v=K-FWKHgv6SU&t=3s
    Dal minuto 6,10:
    Ma dove continua questa salvezza della Croce di Cristo ? Continua nella Messa Cattolica , e perche' ci sia la Messa Cattolica continua nel Sacramento del Sacerdozio, nell'Ordine Sacro. Giovedì Santo pone l'attenzione soprattutto sul Sacramento per eccellenza che e' la SS.Eucarestia,il vertice di tutti i Sacramenti,la pienezza del Sacramento . Riceviamo Dio Vivo e Vero in noi , NSGC corpo sangue anima e Divinita'nella santa Comunione .Ma perche' questo avvenga occorre che ci sia la Messa ,il Sacrificio rinnovato del Signore sull'altare , il sacrificio della Croce .E noi ci gloriamo di questo Sacrificio ; cioe', vogliamo essere sanati da questo Sacrificio . Ma perche' ci sia la Messa e' necessario che ci sia l'Ordine Sacro .Distruggete il Sacerdozio e sara' distrutta la Chiesa Cattolica .Fate diventare i Preti come i laici e sara' distrutto il cristianesimo .E' questo il grande pericolo dei nostri tempi ; da troppo ormai,da troppi decenni.Il Prete ha iniziato a vivere come tutti, ma non devono vivere come tutti, perche' sono il punto nevralgico di tutta la Chiesa,perche' la Chiesa e' fondata sul Sacramento e quindi sull'Ordine Sacro,perche' il Signore per primo fece gli Apostoli..Occorre lasciarsi servire,lasciarsi lavare i piedi da NSGC e non fare come Pietro quando grida :"Non mi laverai i piedi in eterno".E come si fa ponendo la Messa veramente come il vertice il centro della nostra vita; e lasciandosi servire dai Sacerdoti..che sono qui per questo ,per darci la grazia che salva. Noi dobbiamo pregare perche' ci siano tante vocazioni ,che siano anche sante vocazioni,che sian vere. Ma dopo dobbiamo lasciarci servire dai Sacerdoti,cioe' andare a cercare la grazia che salva dai Preti, altrimenti non ci gloriamo della Croce di Cristo da cui abbiamo la salvezza.Per questo ,in questi anni abbiamo custodito con tenacia , con forza, al mondo sembra cocciutaggine,la Messa di sempre .Perche' custodendo la Messa celebrata secondo il rito di tutti i secoli passati della storia della Chiesa si e' custodito anche il Sacerdozio e le anime possono essere servite da Cristo . E' un onore dare la vita per la Messa Cattolica . Lo dico non soltanto per noi Sacerdoti ,lo dico per ciascuno di voi perche' si da' la vita per la Messa quando si sostiene la fondazione dei luoghi di Messa secondo la tradizione.Bisogna capire che bisogna dar la vita perche' il futuro della Chiesa sta tutto qua , perche' sta nella grazia che salva .E' impegnativo questo ma e' un enorme onore essere chiamati dal Signore a questo servizio .Un onore che non meritiamo ,che nessuno di noi merita ne' noi Preti ne' voi fedeli .E' un onore a cui chiama la Misericordia del Signore che accetta il nostro servizio di poveri peccatori .Per questo posso dire con pienezza di cuore a ciascuno di voi che per noi e'veramente Giovedì Santo perche' amiamo la Messa , amiamo la Messa di sempre e quindi teniamo in alto onore il Sacerdozio Cattolico .Il Giovedì Santo e' tutto qui , perche' questo e' il modo con cui Cristo serve la nostra vita ,salva la nostra vita .

    radicatinellafede
    Omelia di don Alberto Secci.
    Giovedì 1 Marzo 2021.

    RispondiElimina
  17. Il decreto-legge 1 aprile 2021, n.44 recante “Misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, in materia di vaccinazioni anti SARS-CoV-2, di giustizia e di concorsi pubblici”, che contiene diverse indicazioni sulla vaccinazione obbligatoria per i sanitari, è entrato in vigore dal giorno di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (1 aprile 2021). Prevede una serie di procedure che danno almeno 28 giorni di tempo, a chi non si vuole vaccinare, per non incorrere in alcuna penalizzazione. Si arriverebbe così alla fine di aprile come previsto da qualcuno per la fine dell'operazione PANDEMIA.

    RispondiElimina
  18. Carissimo Padre , se questa mia richiesta non Le sembrera' pertinente per favore non la pubblichi nemmeno . Avvicinandosi il tempo della denuncia dei redditi chiedo a Lei , sempreche' possa farlo ,la segnalazione di un’opera sociale o un istituto missionario degno di fiducia per stornare ad essi la parte di tasse dovute con il 5 per mille e con il due per mille e in seguito sostenerli economicamente secondo le mie possibilità.
    Qualunque sia la valutazione della mia richiesta , grazie. Alba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Istituti missionari affidabili, per il momento, non sono in grado di indicarne, purtroppo. Lei può devolvere la quota, se crede, a un'associazione che sta lavorando per difendere chi è obbligato a vaccinarsi:

      http://www.iustitiainveritate.org/

      Elimina
    2. Carissimo Padre ,grazie di cuore per il suggerimento .Mi sono subito informata telefonando al loro n.tel.0245076634 .Hanno risposto che al momento non sono organizzati per ricevere ne' l'uno ne' l'altro . Si attiveranno per questo ma i tempi sono un po' lunghi ;se tutto andra' a buon fine mi faranno sapere .

      Elimina
  19. DOTTORESSA GATTI....."HO ANALIZZATO I TAMPONI AL MICROSCOPIO: DENTRO HO TROVATO MATERIALI ANOMALI" ▷ Dott.ssa Gatti
    https://gloria.tv/post/JfmJqVtauBw62nVh2UJCvtXjL

    RispondiElimina
  20. Radioradio 5.Marzo.2021
    SENTENZA DEL TAR BOCCIA PROTOCOLLO COVID DEL MINISTERO ▷ Parla il Dott. Stramezzi
    https://www.youtube.com/watch?v=krSP4j4g0J0

    È ufficiale: i #protocolli​ del Ministero che riguardano le linee guida che i #medici​ di base dovevano seguire rispetto ai pazienti Covid sono ora sospese. Le disposizioni sulla 'vigilante attesa' e sull'impossibilità dei medici di somministrare farmaci sono state annullate da una #sentenza​ del #Tar​.

    È stato accolto il #ricorso​ presentato dai medici Fabrizio Salvucci, Giuseppe Giorgio Stramezzi, Riccardo Szumsky e Luca Poretti contro la nota #AIFA​ del 9 dicembre 2020 a proposito di “principi di gestione dei casi #Covid​-19 nel setting domiciliare“.

    RispondiElimina
  21. COLLEGHI SANITARI NON CASCATE NEL BLUFF DEGLI ORDINI PROFESSIONALI - 2021.04.03 -
    https://rumble.com/vfc5kf-colleghi-sanitari-non-cascate-nel-bluff-degli-ordini-professionali-2021.04..html

    Rumble — I lockdown hanno puro scopo intimidatorio, colleghi medici non cedete perché gli effetti collaterali dei sieri sono sconosciuti e non prevengono né malattia e né il contagio.
    Questi sieri coltivati su feti di aborti volontari non sono accettati dai veri cattolici.
    Vogliono imporre il concetto che il nostro corpo diventi proprietà dello Stato, fra pochi giorni i legali faranno saltare il bluff. D.ssa Silvana De Mari

    RispondiElimina
  22. Questo è un altro articolo del prof. De Mattei sul tema vaccini.
    Scusi la mia insistenza ma sarebbe utile se lei rispondesse nel merito, non solo in relazione a questo articolo ma anche al precedente che le ho inviato giorni fa. Grazie
    Https://www.corrispondenzaromana.it/dieci-domande-agli-anti-vax/?utm_source=ActiveCampaign&utm_medium=email&utm_content=CR+n++1686&utm_campaign=newsletter+CR+1686

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già risposto qui:

      https://lascuredielia.blogspot.com/p/vaccinazione-si-o-no-una-parola.html

      Può vedere anche la risposta data qui sopra all'articolo pubblicato da Socci.

      Elimina
    2. Ma quello di C.R. è il de Mattei cacciato fuori di Radio Maria da Padre Livio? quello che scriveva che lo Tsunami del 2005 era un castigo divino, facendosele dire di tutti i colori dai modernisti? Non lo riconosco proprio, e pensare che una volta mi piaceva tanto. Mi sembra impossibile che sia ancora lui, che abbia fatto una simile virata di 180°, divenendo il paladino della "Chiesa di Francesco", dei vaccinatori folli e satanisti, (quelli che uccidono i bambini e ne bevono il sangue). Ma dove ha messo la saggezza che aveva anni fa? Mistero...

      Elimina
    3. Qui c'è una risposta articolata che condivido:

      https://www.renovatio21.com/dieci-risposte-al-cattolico-ultra-vax/

      Elimina
  23. Don Elia, grazie per il coraggio e il conforto che passano attraverso le sue parole. Ogni settimana attendo i suoi scritti che mi danno ancora la speranza di potercela fare. Il tormento interiore e la persecuzione tangibile nei posti di lavoro, in famiglia e nella vita quotidiana, potrebbero far pensare al peggio, ma io non voglio e non posso pensarlo, perché, come un amico, giustamente mi diceva, significherebbe che "Dio ha perso il controllo della situazione"...e come potrei io, soltanto pensare questo? I progetti Divini sono ben saldi nelle Sue Mani, anche se a noi, per ora, sconosciuti.
    È dura resistere, questo sì, ma per le mie figlie, per tutti i bambini e per ciascuno di noi, vorrei un mondo libero da tali tirannie e allora la tenacia nel non arrendersi riprende vigore...
    Purtroppo, però, le dico che proprio ieri sono arrivate le notifiche di obbligatorietà vaccinale a tutti gli operatori Asl della mia zona e so che alcuni di loro non vogliono farsi inoculare questo "liquido".
    Ho cercato fra i suoi articoli, i riferimenti legali a cui, eventualmente rivolgersi, ma non li ho trovati. Potrebbe gentilmente pubblicarli di nuovo? Prego per lei, per gli altri che operano per far conoscere e affermare la VERITÀ e per tutti coloro che ogni giorno, come me e anche in situazioni peggiori della mia, in trincea, soffrono per le condizioni psicologiche, sociali, lavorative ed economiche in cui stanno vivendo. In comunione di preghiera, la saluto e, come lei ci ha insegnato, ripeto
    "DEUS SOLLECITUS EST MEI"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.iustitiainveritate.org/

      dirittosanita@comicost.com

      dirittosanita@iostoconlavvocatopolacco.it

      dirittosanita@milleavvocati.it

      Elimina
  24. Padre Elia, non me ne voglia, ma secondo me questa volta ha preso una bella cantonata. Questi non si fermeranno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso certamente sbagliarmi, ma non dimentichiamo che abbiamo il potere di fermarli con la nostra preghiera.

      Elimina
  25. Visione TV
    https://www.youtube.com/watch?v=teT6iAtO2yk&t=1674s

    L'Ema, agenzia europea per i medicinali, fa ancora incredibilmente marcia indietro sostenendo adesso l'esistenza di una "possibile relazione fra il vaccino Astrazeneca e i casi di trombosi". Come è stato possibile trattare con tanta leggerezza questioni che incidono sulla vita e sulla salute della gente? Ne parliamo a "Dietro il Sipario" in compagnia di Aldo Maria Valli, Antonietta Gatti e Franco Trinca

    RispondiElimina
  26. Padre Elia, il libro dell'Apocalisse parla del Segno della Bestia che ci verrà imposto, senza il quale non si può nè vendere nè comprare. Non sarà mai questo, dal momento che verremo esclusi dal passaporto vaccinale ed essere ridotti a cittadini di serie C ? oltretutto a conferma di quanto dico il Pfiser viene etichettato col numero 060606 o sbaglio ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho spiegato nell'articolo, gli uomini dell'oligarchia massonica amano riferirsi ai simboli dell'Apocalisse, ma questo non basta per dire che le sue profezie si stiano realizzando alla lettera.

      Elimina
  27. Avvocato del Foro di Trieste, l’avvocato Alessandra Devetag è sul campo di battaglia almeno dai tempi del Decreto Legge 73/2017, poi convertito in legge, che prevede sanzioni per i genitori dei bambini che non si sottopongono alle 10 vaccinazioni previste e la non ammissione dei piccoli negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia. Il suo impegno l’ha portata a capire gli intrecci che hanno portato a quella legge, intrecci che oggi sono in grado di gettare maggior luce sull’ultimo DL costrittivo per il vaccino contro il Covid-19.

    Non dimentichiamo infine che per autorizzare il commercio di AstraZeneca è stato necessario autorizzare una deroga all’utilizzo di OGM con apposito Regolamento Europeo (il 2020/1043), dove si parla a chiare lettere di “sperimentazione”.
    https://lanuovabq.it/it/vaccinocrazia-le-politiche-sanitarie-decise-da-bill-gates

    Con l'intervista all'Avv.Devetag si ampliano le nostre conoscenze relative ai tristi piani dei figli delle tenebre e si rinnova il dispiacere per le anime conniventi con quel piano, specialmente se queste sono giovani donne e madri .Infine , come gia' espresso in un precedente video dalla D.ssa De Mari,statalizzando il Medico lo si e' ridimensionato a semplice impiegato archivista di cartelle cliniche (poteva fare questo e non quello , poteva prescrivere questo e non quello, poteva consumare tot fogli del ricettario e non oltre)praticamente ha rinunciato al suo ruolo. Poniamo noi e loro nelle mani pietose e misericordiose della Madre di Dio , offriamoLe ogni patimento in riparazione del male fatto ad ogni creatura. Santa giornata . Ave Maria !

    RispondiElimina
  28. Cure domiciliari, un primo passo del Parlamento
    ATTUALITÀ13-04-2021 Avv.Gianfranco Amato
    Il Senato ha approvato con 212 sì (2 no e 2 astenuti) un ordine del giorno con primo firmatario il leghista Romeo che impegna il Governo ad aggiornare i protocolli per le cure domiciliari dei pazienti con Covid-19. Si chiede di superare la logica della “vigile attesa” e tenere conto dell’esperienza sul campo dei medici con l’uso di farmaci già esistenti. Un primo passo, che va oltre la strategia vaccinocentrica.
    https://lanuovabq.it/it/cure-domiciliari-un-primo-passo-del-parlamento

    Un po' di respiro .. Ave Maria !

    RispondiElimina
  29. MIGLIAIA DI QUERELE DEI SANITARI
    RTTR ALTO ADIGE
    6 aprile alle ore 09:28 ·
    SANITARI , PRONTE LE AZIONI LEGALI
    In migliaia gli operatori sanitari che si stanno rivolgendo agli studi legali contro il decreto statale che li obbliga a vaccinarsi contro il Covid per non essere demansionati o sospesi.
    https://www.facebook.com/502727856452797/videos/1480264302317229/?fref=mentions&__tn__=K-R

    RispondiElimina
  30. La Verità Ci Rende Liberi - Prendere Coscienza
    Dr.Stefano Montanari
    https://www.facebook.com/202922630598462/videos/902948950501997/?hc_ref=ARTTULg1gwDTjwky-IMY0UcdW-Czs6sSU192XIz_hLhkQETEUnnw2LzxbuAzoJ_vMhM&fref=nf&__tn__=kC-R

    Tanto e' stato gia' ampiamente trattato ma, dal momento che tendiamo a dimenticare, forse conviene riascoltare .
    Ave Maria !

    RispondiElimina