sabato 18 settembre 2021

 

Guardiani della soglia

e guide sicure

 

 

Da un po’ di tempo in qua è in voga una nuova locuzione inglese – come se non ne circolassero già abbastanza – scelta per designare una determinata categoria di persone. A prescindere dal fatto che, di regola, chi legge un testo nella propria lingua non dev’essere obbligato a conoscerne un’altra per comprenderlo (a meno che non si tratti di prestiti diventati di uso universale, come film, computer e simili), l’eccessivo ricorso a barbarismi tradisce di solito una povertà linguistica, specie se la lingua materna dispone di termini precisi per indicare la stessa cosa. Ad ogni buon conto, l’espressione cui alludo è gate keeper, che si può tradurre guardiano della soglia o dell’ingresso. Con essa s’intende una persona il cui compito è quello di incarnare una finta opposizione al regime al fine di catturare il dissenso politico e tenerlo sotto controllo, facendolo anzi contribuire, a sua insaputa e suo malgrado, ai fini del potere oppressivo.

Figura attualissima, indubbiamente, al tempo d’oggi. Conosciamo bene personaggi, partiti, movimenti che han dato voce alle proteste al solo scopo di ricondurle dentro il sistema e porle al suo servizio. Meno evidente, invece, tale funzione appare all’interno della Chiesa Cattolica, almeno sul versante “conservatore”. Su quello progressista, in realtà, ne abbiamo un esempio eclatante nell’arcivescovo trasferitosi a Roma otto anni fa, fanatico sponsor (anglicismo, ma di origine latina) di centri sociali, sindacati di sin tierra, organizzazioni ecologistiche e cosche di trafficanti di esseri umani. Uno non si aspetterebbe invece di trovarne – e così numerosi – nelle fila dei “buoni”, fra i difensori della Tradizione e dell’ortodossia. I retti di cuore non si immaginano fino a che punto possano giungere l’ipocrisia e la dissimulazione; eppure, una volta che il velo si sia sollevato, non si può più fare a meno di vedere, prendendo atto della situazione.

Il ruolo del guardiano di stampo tradizionalista è quello di attirare a sé i cattolici più “retrivi”, i quali non approvano l’attuale pervertimento del cristianesimo. Per neutralizzare la loro resistenza, egli dispiega un’opposizione fasulla che, al di là delle chiacchiere, non produce alcun risultato concreto. Altri indizi dei suoi veri scopi, oltre a questo, sono l’insistenza quasi ossessiva sugli stessi temi, che svia l’attenzione dai problemi reali, e la carenza di analisi dei fatti, interpretati sulla base di banali luoghi comuni e di logori cliché. Tale metodo mira ad impedire ai destinatari di risalire alle cause ultime dei fenomeni, fissandone la spiegazione a un livello superficiale, così da indurli ad accettare la versione ufficiale. Esempio lampante: gli attentati dell’11 Settembre 2001 letti in chiave terroristica, mistificazione così grossolana da essere ridicola; chi non vuol esserne riconosciuto come il vero responsabile, nondimeno, paga intellettuali cattolici che la difendano.

Sulle questioni decisive, il guardiano della soglia rimane pervicacemente nell’ambiguità, evitando rigorosamente di prendere una posizione troppo netta, che lederebbe gli interessi dei suoi mandanti. Tale voluta indeterminatezza è camuffata con attributi virtuosi che creano l’immagine di un uomo prudente, equilibrato, alieno da estremismi e contrapposizioni ideologiche… Egli è capace delle più spericolate acrobazie intellettuali, tese a riconciliare il diavolo con l’acquasanta, ma sempre in nome della sana dottrina e della fedeltà alla Tradizione, della quale vanta una sconfinata erudizione. Summa alla mano, riesce a dimostrare tutto e il contrario di tutto con invidiabile disinvoltura. Come stiano effettivamente le cose – non nel mondo dei suoi artificiosi sofismi, bensì in quello dei fatti reali – non sembra interessargli più di tanto; la patina di prestigio e di autorevolezza che lo circonda basta d’altronde a fugare qualunque  sospetto.

Quando però il gioco del regime si fa duro e la macchina della propaganda, di conseguenza, detta regole più stringenti, i fedeli custodi son costretti a uscire dall’equivocità schierandosi risolutamente da una parte. Se i banchieri cazari che li mantengono hanno investito in un intruglio mortifero al fine di ridurre la popolazione mondiale, essi bolleranno prontamente gli oppositori come complottisti. Se i medesimi speculatori hanno scelto i governanti degli Stati più importanti estraendoli dal proprio rettilario, essi s’affretteranno servilmente a dichiararli statisti competenti e illuminati; che della politica non abbiano la minima esperienza è semplicemente irrilevante. Se l’Ordine religioso che ha tradito platealmente Colui di cui porta il santo Nome giunge ad occupare il governo della Chiesa Cattolica, essi, pur dopo aver esecrato il fatto per anni e con acrimonia (peraltro senza conseguenza alcuna per loro), esorteranno all’obbedienza e alla responsabilità.

Tale inopinata svolta provoca tuttavia in molti loro seguaci, inevitabilmente, una reazione di acuto disagio e uno stato di grave confusione, per superare i quali decidono di abbandonare le guide che avevan creduto sicure e di cercarne altre. Ecco allora entrare in scena i guardiani di riserva, allevati nella stessa fattoria e incaricati di intercettare i fuggiaschi per riacchiapparli per mezzo di una nuova opposizione farlocca (idiotismo), riportandoli nel recinto senza che se ne avvedano. Poco importa che le tesi siano opposte: bisogna dire ciò che quel gruppo vuol sentirsi dire, facendolo magari dire a eminenti figure che godano della sua stima e non siano consapevoli della strumentalizzazione, almeno all’inizio; chi poi se ne accorga può pur sempre fingere di stare al gioco per scompigliare le carte con dichiarazioni indiscrete, approfittando dell’occasione, al contempo, per comunicare alle riserve, senza che si noti, il proprio serenissimo messaggio.

Comprendo bene che tutto ciò possa lasciare interdetti, se non sgomenti, coloro che possiedono un cuore retto e una mente lineare. Scoperchiare questo serpaio non è un’operazione indolore, specie se delusione si somma a delusione. La fiducia, d’altra parte, va riposta solo in Dio: «Maledetto l’uomo che confida nell’uomo…» (Ger 17, 5). Una volta compreso ciò che sta succedendo, serve a poco rimpinzarsi la testa di interventi di personaggi che, sbraitando l’ovvio, non fanno altro che gettare benzina sul fuoco e riattizzare la rabbia, dando così ai lettori l’impressione di aver reagito in modo efficace, quando invece all’esterno non è cambiato un bel nulla, mentre all’interno si sentono solo peggio di prima. Bisogna dar credito soltanto a coloro che diffondono cognizioni utili e attendibili in campo medico o legale, a condizione che non richiedano subito forti somme di denaro senza poi porre in atto alcun procedimento.

Nell’attuale situazione, il nostro animo può essere afferrato dall’invincibile impressione che siamo rimasti in pochi. In realtà non è così: benché sparpagliati, siamo molto più numerosi di quanto non appaia. Ci sono tanti sacerdoti fedeli alla vocazione, sebbene isolati, nascosti e, spesso, discriminati; ci sono tanti medici coscienziosi che non hanno rinunciato al giusto esercizio della loro professione; ci sono tanti operatori, nella sanità, nella scuola, nell’impiego pubblico e privato, che resistono con coraggio ai ricatti estorsivi; ci sono tante persone di buona volontà, credenti o meno, che danno alle cose il loro nome e si rifiutano di acconsentire alle menzogne di Stato. Ci sono perfino giornalisti che, pur avendo finora obbedito agli ordini di scuderia, cominciano ad esporsi per far conoscere la verità, dato che non reggono più il peso interiore della coscienza. La fretta del governo è indizio del fatto che il castello di imposture sta per crollare. Se le guide cui fare riferimento appaiono rarissime, contate quante persone c’erano, sotto la Croce, nell’ora più decisiva della storia.


SOLENNE NOVENA A SAN MICHELE ARCANGELO (lascuredielia.blogspot.com)


30 commenti:

  1. Mi auguro che quanto prima
    Il Signore ci aiuti a liberarci da questa tremenda impostura
    E che possiamo tornare ad essere
    Uomini liberi, guidati da veri pastori di Gesù Cristo
    Grazie per il suo cppnforto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo già uomini liberi, per natura e per grazia. Preghiamo e operiamo perché siano eliminate le ingiuste limitazioni della nostra libertà.

      Elimina
  2. Grazie Padre Elia, le sue parole illuminano il nostro cammino.
    Io sono un'insegnante... pluritamponata ;) e vado avanti con Gesù, Maria e il grande San Giuseppe! ��

    RispondiElimina
  3. Coraggio ...
    https://www.informazionecattolica.it/2021/09/15/vaccini-il-vescovo-schneider-migliaia-di-cattolici-hanno-il-coraggio-di-non-gettare-un-pizzico-di-incenso-a-cesare/?cli_action=1631901121.446

    RispondiElimina

  4. Sal 116,11 Ho detto con sgomento:
    -Ogni uomo è inganno-

    116,10 Ho creduto anche quando dicevo: -Sono troppo infelice.-

    RispondiElimina
  5. Sottoscrivo ogni virgola!

    Potrei riportare le mie deludenti esperienze con certi sacerdoti falsamente tradizionali, di cui uno monsignore e l'altro tomista di grido (ovviamente amici tra loro), ma soprassiedo: il suo articolo ha già detto tutto l'essenziale e i suddetti personaggi a cui alludo stanno perdendo pezzi di seguaci che iniziano a scorgere il piede caprino sotto certe tonache...


    Condivido piuttosto una cosa bellissima con cui il Signore ci ha risollevato i cuori, la Fede e la Speranza:

    L'altro giorno, nostra figlia di 3 anni, durante una passeggiata, ha alzato la testa al cielo e ha esclamato: "C'è Maria! C'è Gesù!" e ha iniziato a mandare baci verso un punto nel cielo azzurro dove noi non vedevamo niente (e non le avevamo detto niente).


    "Gesù ci guarda" dicevano i cattolici nord coreani deportati coi loro bambini, a chi restava attonito dalla loro serenità e i loro sorrisi, pur sapendo a cosa stavano andando incontro.


    Gesù e Maria sono, siano e saranno la nostra forza e la nostra guida sicura, contro tutte le insidie degli emissari dell'inferno fra gli uomini, guardiani di soglia compresi.

    Guai agli ipocriti e beato chi confida nel Signore e Lo benedice in ogni tempo

    RispondiElimina
  6. Nel mondo tradizionalista ci sono tanti urlatori che diffondono solo odio. Dicono che la Chiesa è tutta marcia e disprezzano tutti i Papi dal Concilio Vaticano II in poi. Dicono che Ratzinger sia peggio di Bergoglio perché finge di essere tradizionalista. Io non sono assolutamente d'accordo, secondo me da Paolo IV a Ratzinger, tutti i Papi hanno dovuto lottare contro la
    massoneria infiltrata in Vaticano. Penso che Ratzinger abbia scelto di chiamarsi Benedetto per lanciare un messaggio importante: viviamo in un'epoca che assomiglia al 500 d.C., quando cadde l'Imper Romano. La soluzione è l'Opzione Benedetto. Viva il Papa Benedetto XVI !!!

    RispondiElimina
  7. "Le terapie ci sono, e da tempo, ma il dramma spaventoso è che sono state ostacolate in tutti i modi."
    https://lanuovabq.it/it/anakinra-il-farmaco-promettente-che-e-stato-ignorato
    Ave Maria!

    RispondiElimina
  8. E' sofferenza accompagnare un familiare in Ospedale e dimostrare ogni volta di aver fatto il tampone rapido e come se non bastasse dover compilare due moduli in cui oltre alle generalita'si richiede se si siano avuti contatti con malati di covid ecc. ecc. e come se non bastasse essere misurati la temperatura , indossare la mascherina chirurgica, essere rimproverati perche' bisogna acquistare la FP2,ed essere esclusi dall'accompagnare il familiare (che essendo in un momento di fragilita' avrebbe maggior bisogno di essere supportato)perche' puo' entrare solo una persona ed essere ricevuti dal Medico che ti visita (si fa per dire)perche' ti ascolta soltanto mantenendoti/si alla distanza di un metro e mezzo. E' sofferenza ipotizzare che se lo operera'gli somministrera' l'anestetico e l'eventuale ossigeno a due metri di distanza ? E se dovesse avere una crisi lipotimica evitera' di prestargli assistenza e lo lascera' a terra ,schifato, mantenendosi a prudente distanza?
    E rimpiangere il tempo in cui gli Ospedali erano tenuti dalle suore, e all'ingresso principale e di ogni reparto c'era una bella statua della Madre di Dio che ti consolava e ad orari convenuti recitavano il Santo Rosario e alla sera il Cappellano passava per la Benedizione e/o per la Confessione e..e..
    Madre di Dio,grazie per il privilegio accordatomi di stare al seguito di Gesu', dammi la forza di aiutarLo a portare la Croce, ottienimi che questa sofferenza sia proficua all'anima mia e a tutto il Corpo Mistico. Grazie Madre per il dono di questo giorno ancora e per Don Elìa che e' la nostra consolazione!

    RispondiElimina
  9. https://www.marcotosatti.com/2021/09/18/cure-domiciliari-liberta-di-stampa-e-gli-ordini-di-scuderia-ippocrate-org/
    Il cristiano e' un milite non e' una mammoletta, deve indossare l'armatura di Dio.
    "State dunque saldi: prendete la verità per cintura dei vostri fianchi; rivestitevi della corazza della giustizia; mettete come calzature ai vostri piedi lo zelo dato dal vangelo della pace; prendete oltre a tutto ciò lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infocati del maligno. Prendete anche l'elmo della salvezza e la spada dello Spirito, che è la parola di Dio; pregate in ogni tempo, per mezzo dello Spirito, con ogni preghiera e supplica… " Efesini 6:14-18.

    RispondiElimina
  10. Ci dicono che i più restii a farsi incastrare sono gli ultra 50enni, forse perché conoscono la dittatura impropria delle spartizioni anni 60"/70", dove la Sanita', Scuola e sindacato, erano e sono preda- proprietà del PCI, una specie di "Cosa Nostra". Loschi personaggi già nel 2014, ci avevano venduto un tanto a mazzo.

    Evidentemente verranno pagati dalle case farmaceutiche a contratto-cottimo, solo quando avranno bucato-avvelento l'intera popolazione 100X100, con tre/quattro dosi, entro la scadenza del 31 dicembre 2021. Chi lo sa?

    Visto che accettano di fare tutto ciò che gli viene ordinato dal padrone, dovranno prepararsi a cedere i loro scranni al cavallo di Gaio Cesare (Caligola), eleggerlo loro presidente e riverirlo, che ben vale più di tutti loro, essendo asini.

    Dicono di essere ad un passo per l'eternità,( solo per loro,) ma il mondo non è sovraffollato?

    A questi personaggi non possiamo neppure auguragli lunga vita, perché potremmo offenderli, essendo loro favorevoli all'eutanasia, allora quale migliore auspicio che non urti la loro sensibile identita' "che la morte vi colga al più presto", a beneficio del pianeta e del clima e, che Dio abbia pietà per la vostra Anima.

    RispondiElimina
  11. Solo una cosa:grazie per la sua coerenza e determinazione. Non molliamo di un millimetro costi quel che costi. Sia lodato Gesù Cristo Nostro Signore ora e sempre. Sursum corda.

    RispondiElimina
  12. Preghiera di Santa Bernadette Soubirous

    O Gesu',
    datemi,Vi prego,
    il pane dell'umilta',
    il pane dell'obbedienza,
    il pane della carita',
    il pane della forza
    per spezzare la mia volonta',
    e fonderla nella Vostra,
    il pane della mortificazione interiore,
    il pane del distacco dalle creature,
    il pane della pazienza per sopportare
    le pene di cui il mio cuore soffre.
    O Gesu',che mi vuoi crocifissa,
    sia fatta la Tua Volonta'!
    Il pane della forza per soffrire bene,
    il pane di vedere Te solo in tutto e sempre.
    Gesu',Maria,la Croce,
    non voglio altri amici di questi.
    Amen

    Ave Maria!


    RispondiElimina
  13. Reverendo don Elia, volevo porle una domanda sulla Declaratio di Papa Benedetto xvi. In caso di sede impedita il Conclave 2013 risulterebbe illegittimo? Quindi ci sarebbero anche problemi di giurisdizione del Regnante, al contrario del caso di rinuncia nulla (che necessiterebbe prima il giudizio della legittima autorità)? Nel frattempo prego perché la Luce di Cristo risplenda sul Soglio pontificio. Mi benedica. Sia lodato Gesù Cristo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho la competenza necessaria per rispondere. La benedico di cuore.

      Elimina
  14. https://www.youtube.com/watch?v=a2--4DpM3Tg
    Omelia di don Alberto Secci: da quel momento nessuno osò più interrogarlo
    Domenica 19 Settembre 2021.
    ****
    Sito WEB: http://www.radicatinellafede.com​​​​​​
    Canale Gloria.Tv: https://gloria.tv/usquequo

    RispondiElimina
  15. Ciarlatani in Parlamento - Massimo Mazzucco
    https://gloria.tv/post/exf24q4FViB92kpxPvZqQps4z

    RispondiElimina
  16. Guarire il Covid-19 a Casa: Manuale per Terapia
    https://www.amazon.it/dp/B08Y5HTNGG
    L'acquisto contribuira'ad aiutare IppocrateOrg

    L’autore, Mauro Rango è l’ideatore e fondatore del Movimento IppocrateOrg, nato per offrire una luce, in questo difficile periodo che stiamo vivendo, in grado di farci “scalfire il velo che ci separa dalla realtà“

    Egli trasferisce in questo libro l’esperienza vissuta – ormai da quasi un anno – da tutti coloro che lo hanno affiancato in questa iniziativa meritoria e da tutte le persone sofferenti che hanno cercato aiuto rivolgendosi al Movimento. Un Movimento che ha raccolto intorno a sé l’adesione di un numeroso gruppo di volontari: medici, psicologi, tecnici informatici, e professionalità varie: Uomini e donne che hanno abbracciato con generosità e dedizione il progetto per rendere vivo il pensiero che ci connette al coraggio, alla virtù e alla conoscenza, consapevoli che solo la bellezza e l’Amore nobilitano la nostra esistenza.

    Un libro alla portata di tutti in cui l’autore cattura l’attenzione del lettore fin dalla prefazione; i casi riportati nell’opera, testimoniano la concreta capacità di intervenire tempestivamente, con le cure adeguate, nell’ offrire un sostegno laddove se ne invoca un bisogno.

    RispondiElimina
  17. Caro padre Elia, ci stanno riducendo alla fame in tutti i sensi! Sono così amareggiata da sacerdoti soprattutto da colui che "siede" a Roma....se lui avesse gridato ai governanti:Non vi è lecito!! non saremmo arrivati a sto punto! Quello che succede al governo è identico a ciò che accade in Vaticano! Ma un pugno di Cardinali o Vescovi non possono rimettere sul trono di Pietro il vero Pietro? In passato mi pare Gregorio Vii non è stato eletto papa a furor di popolo? Penso, è solo un mio pensiero che se la falsa chiesa cadrà automaticamente cadrà questo governo diabolico e Maria Santissima, il Suo Cuore Immacolato finalmente trionferà...Lei ha già trionfato in tante anime di buona volontà ora attendiamo il capovolgimento di questo orrore! Oggi è uno di quei giorni dolorosi perché senza il certificato verde mi stanno creando problemi per terapie che ogni mese deve fare mio marito...confido e confido che s. Giuseppe Capo della s. Famiglia e della mia provveda! Grazie come sempre della sua fedele presenza, delle sue parole, delle sue preghiere! Anche nelle mie, povere, imperfette preghiere lei è sempre presente!!in Gesù Giuseppe e Maria! Grazie F.R.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal 1° ottobre la situazione dovrebbe cambiare con l'approvazione delle cure per il cosiddetto Covid-19.
      Invochiamo con fede san Michele Arcangelo perché, come cacciò dal cielo Lucifero e i suoi angeli, così ora rovesci gli empi che spadroneggiano nello Stato e nella Chiesa.

      Elimina
  18. I Papi da Giovanni XXIII in poi hanno dovuto combattere contro la massoneria infiltrata nella Chiesa?
    Certo, è vero, ma Giovanni XXIII è stato modernista e grande amico di Bonaiuti, nonché di un noto massone.
    È lui che ha convocato un concilio che Papi precedenti, prudentemente avevano evitato di convocare e, per giunta, "pastorale", cosa mai accaduta prima.
    Inoltre è stato lui ad avallare quella che storici della Chiesa hanno definito rottura della legalità conciliare, senza contare il vergognoso accordo di Metz.
    Paolo VI è morto in odore non di santità ma di... massoneria.
    Per lui basterebbe a "condannarlo" il Novus Ordo. Basta e avanza.
    GPII e Ratzinger, hanno fatto propri gli errori conciliari, accettando le nuove dottrine palesemente in rottura con la Tradizione.
    Ricordiamoci degli incontri di Assisi, precursori di Abu Dhabi, del falso ecumenismo che contraddice la Mortalium animos, della dottrina delle salvezze parallele ( ebrei) ed altro che non cito per brevità.
    Se vuole li difenda pure,non aprioristicamente, però, per partito preso, ma entrando nel merito di ciascun, grave, argomento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccellente analisi. Purtroppo siamo spesso portati a dinenticare.

      Elimina
  19. Perché siamo giunti a questo punto.
    Credo che la nomenclatura vaticana e la Chiesa Cattolica in generale abbiano vissuto, nel corso del 900, a partire dalla fine della prima guerra mondiale, un crescente complesso di inferiorità verso la scienza e il "progresso" della tecnica. A questo, si aggiunga la perdita del senso del Sacro e della Bellezza, che ha contraddistinto ogni settore della vita civile in Europa nell'ultimo secolo; declino pauroso di ogni tipo di Arte, della musica in particolare, che si è riflesso nell'abbandono del canto gregoriano nella Liturgia, nella costruzione di chiese mostruose, ecc. La decadenza europea ha investito, pertanto, la Chiesa, nella quale le nuove filosofie di derivazione germanica hanno via via surclassato la sapiente e saggia filosofia scolastica. Oggi siamo entrati in un'epoca del tutto nuova, transumana, terribile, e per certi aspetti annunciatrice dei tempi ultimi; ogni argine è rotto, e la speranza è che la notte non sia
    troppo lunga e che Dio abbia pietà del nostro orgoglio. Ciò che più spaventa è il crescente divario tra il progresso tecnico, ormai quasi ingovernabile, e il parallelo regresso morale dell'uomo. Se Dio non c'è, tutto è permesso: eccoci qua, di fronte al nostro abisso.

    RispondiElimina
  20. IL DECLINO
    L'uomo, da pensatore a classificatore
    ATTUALITÀ21-09-2021
    L’intelligenza artificiale ha fatto immaginare un mondo in cui le macchine sarebbero state in grado persino di superare gli uomini nella facoltà di pensiero. Ma oggi il pensiero umano va via via degradandosi a una funzione primitiva: la classificazione. Che è alla base proprio dell’IA. Sta avvenendo, dunque, il processo inverso, causato da anni di impoverimento culturale e morale indotto dal potere.
    https://lanuovabq.it/it/luomo-da-pensatore-a-classificatore

    RispondiElimina
  21. proprio in Cina migliaia di persone, per pochi spiccioli l’ora, trascorrono intere giornate a etichettare dei contenuti per garantire l’addestramento di macchine che dovranno simulare un comportamento intelligente. I cosiddetti data-tagger. In un certo senso, sembra che la tendenza sia contraria a quella auspicata da principio: se si sognava un mondo in cui le macchine sarebbero state in grado di affiancare o persino superare gli uomini nella facoltà di pensiero, assistiamo invece ad uomini che degradano le proprie facoltà intellettive per renderle sempre più simili a quelle che potrebbe offrire una macchina ben addestrata. Un insidioso programma ha preso il posto della mente, assimilato in anni di impoverimento culturale e morale, conducendo l’uomo dal pensiero all’automatismo.

    Questa tendenza all’etichettatura portata allo stremo spiegherebbe anche l’abuso linguistico al quale siamo ormai avvezzi con il ricorso onnipresente al cosiddetto “itanglese”. In vari contesti, infatti, l’italiano disdegna l’uso della propria lingua, pur invidiata in tutto il mondo, per inquinarla sostituendo molte parole prontamente disponibili nel dizionario con altre prese in prestito dalla lingua inglese, di pari significato. Il perché a questo punto è lampante: l’uso di una frase tutta in italiano implica il pensiero nella sua interezza, mentre l’uso sconnesso della parola straniera come categoria a sé implica evidentemente la sola attività di classificazione. Costituisce, cioè, un modo più esclusivo e pratico per individuare un’etichetta da apporre in un contesto ripetuto,accomodando dunque la tendenza di ragionamento che abbiamo qui evidenziato.
    https://lanuovabq.it/it/luomo-da-pensatore-a-classificatore

    RispondiElimina
  22. LO SPLENDORE DEL CREATO
    Lo splendore del creato riflette il sublime Creatore. Come la bellezza della natura agisce su noi: mentre ci rapisce in un altro mondo fatto di emozioni, ci predispone a cercare la vera bellezza là dove il tempo non si modifica.
    https://gloria.tv/post/2Vjwcg9A2eYuC1PgzkCFdznqr
    Ieri 21 settembre ricorreva l'anniversario della nascita di papa',ho avuto la possibilita' di portargli due fiori e nel percorrere i duecento chilometri da passeggero ho potuto perdere i miei occhi a rimirare un cielo terso, bellissimo,tutto punteggiato ed impreziosito da soffici nuvole.Prendo in prestito cinque righe dell'articolo del Prof.Lamendola per ringraziare il mio Signore!

    Alcune conversazioni di Maria santissima e di san Giuseppe.
    https://rosarioonline.altervista.org/libri/la%20mistica%20citta%20di%20Dio/index.php?dn=4-5

    RispondiElimina
  23. Grazie don Elia, ho frequentato ambienti vari resilienti, li ho esaminati tutti nel giro di un paio di anni e son giunta alla sua stessa conclusione, loro è mancata e manca la caratteristica principale del cristiano: la persecuzione. Ringrazio Dio che me ne ha tratto fuori, mi sono stati utili per un corso di teologia rapido, constatando come ogni setta tiri fuori uno stesso santo per giustificare le proprie tesi pur opposte, con contorcimenti sofistici non in buona fede,ma sono velenosi sul fronte della misericordia Divina e della pura fede che sola salva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ha una coscienza retta è guidato dallo Spirito Santo, che prima o poi gli apre gli occhi. Quando si ritrovano insieme assenza di persecuzione, contorcimenti sofistici e atteggiamenti velenosi, si può star certi che non sia cosa buona.

      Elimina
  24. La Lega implode - Dietro il sipario - Talk show
    Ne parliamo a "Dietro il Sipario" in compagnia di Arnaldo Vitangeli, Francesco Carraro e Massimo Mazzucco.
    https://www.youtube.com/watch?v=XFAo6PM2_ZQ
    Qui, dal minuto 49 circa, si parla dell'attuale situazione della Chiesa Cattolica e vengono svelati alcuni gate keepers.

    RispondiElimina
  25. L’ANALFABETISMO FUNZIONALE É LA CAUSA DEL COVID-19 E GREEN PASS!

    https://www.maurizioblondet.it/lanalfabetismo-funzionale-e-la-causa-del-covid-19-e-green-pass/

    Gli analfabeti funzionali sono persone che sanno perfettamente leggere e scrivere, ma che non riescono a sviluppare un pensiero critico e hanno difficoltà a comprendere testi semplici. Come le istruzioni di montaggio di un attrezzo acquistato o districarsi nel comprendere una cartina e stabilire il percorso idoneo.

    RispondiElimina